Verità Spirituali


Spiritual Truths

Rivelato al Messaggero di Dio
Marshall Vian Summers
il 10 Luglio, 1987
in Los Angeles, California

Informazioni riguardo a questo testo


Quello che state leggendo in questo testo è la trascrizione della voce originale della Assemblea Angelica così come ha parlato tramite il Messaggero Marshall Vian Summers.

Qua, la comunicazione originale di Dio, che esiste al di là delle parole, è tradotta nel linguaggio e nella comprensione umana dall’Assemblea Angelica che veglia sul mondo. Poi l’Assemblea consegna il Messaggio di Dio tramite il Messaggero, dopo di che, la comunicazione è trascritta e resa disponibile a voi e a tutto il mondo.

In questo notevole processo, la Voce della Rivelazione sta parlando di nuovo. La Parola e il suono della Voce sono nel mondo. Possiate voi essere i destinatari di questo dono di Rivelazione e possiate essere aperti a ricevere il suo Messaggio unico per voi e per la vostra vita.


Commenta‘Verità Spirituali’ nel Worldwide Community Site (registrazione gratuita)

Spiritual Truths


Nota per il Lettore:
Questa traduzione è stata fornita a The Society da uno studente del Nuovo Messaggio che si è offerto volontario per tradurre il testo originale in Inglese. Noi rendiamo questa traduzione disponibile al mondo in questa forma iniziale affinché le persone abbiano la possibilità di interagire con una porzione del Nuovo Messaggio nella propria lingua.

Ora vorremmo parlare di Verità Spirituali. Ci sono molti preconcetti e interpretazioni errate su cose molto basilari, che fanno sembrare l’approccio diretto alla Conoscenza più complicato del necessario. Parliamo dello sviluppo della Conoscenza, delle relazioni e degli eventi mondiali in modo molto diretto, ma le persone sono ancora molto confuse perché hanno dato per scontato che la vita spirituale, gli insegnanti spirituali, l’insegnamento spirituale e le idee spirituali debbano avere una certa uniformità. Pertanto, è opportuno parlare di Verità Spirituali.

In primo luogo, è molto importante che vi rendiate conto che non esiste una verità assoluta nella vita fisica. Questo è molto importante da capire perché la verità assoluta è riservata ad uno stato assoluto dell’essere e la vita fisica, ovviamente, non è questo. Dunque, abbiamo invece la verità relativa, relativa a questo stato dell’essere.

Dio funziona qui in una realtà relativa. Qui è relativa perché è in cambiamento. Una realtà assoluta è una realtà immutabile. È uno stato stabile e completamente in pace perché non va da nessuna parte. Voi non siete in quella realtà, né la cercate qui per la maggior parte del tempo, perché non è questo il vostro bisogno. Non siete pronti per la realtà assoluta. Non è il vostro prossimo passo nella vita. Dovete prima compiere il vostro compito qui, in questa realtà relativa.

Quando le persone cominciano a pensare che Dio ha una verità assoluta per la loro realtà relativa, inizia una forma di tirannia che è molto pericolosa e difficile da superare. La tirannia religiosa, la tirannia politica e la tirannia personale sono evidenti nelle persone e nelle società in generale. Il tentativo di applicare una verità assoluta a una situazione relativa produce asservimento e schiavitù ed è completamente controproducente. Il suo intento iniziale può aver avuto buone intenzioni, ma presto produce violenza e aggressioni.

La sfida per ognuno di voi è quella di accettare di essere in una fase di sviluppo e di cercare di non basare il vostro senso di identità sugli assoluti. Dovete essere aperti e tuttavia molto fermi su ciò che già conoscete. Questa fermezza e apertura è il traguardo. Che cosa è stato scoperto finora che sapete essere irrevocabilmente vero? A questo dovete attenervi con grande rispetto. Eppure, è più una Presenza Spirituale che un’idea, un profondo senso di relazione e di direzione nella vita piuttosto che una serie di credenze o postulati.

Non ci si può avvicinare a un Dio assoluto in una realtà relativa. Non funziona perché non è lì che vi trovate. Una persona su dieci milioni è preparata per un incontro assoluto. Questo non è il bisogno dell’umanità. Dio non è riservato a uno su dieci milioni. Il Piano di Dio include tutto e garantisce la realizzazione e il progresso in questa realtà che voi vivete.

La prossima fase della vita oltre il regno fisico sarà anche una realtà relativa, ma sarà assoluta rispetto alle vostre esigenze, perché la verità relativa è assoluta rispetto alle vostre esigenze. Quindi, non pensate che non sia significativa o efficace. È tremendamente efficace. È più potente di qualsiasi cosa possiate vedere o immaginare ed è toccante. Sta andando da qualche parte.

Qual è lo scopo della vita? Non è una definizione. Non è l’adesione a un credo. Si muove con la vita. È movimento. È questo che lo rende relativo. Va da qui a lì. Va da qualche parte. Gli assoluti non vanno da nessuna parte. Sono già arrivati. Non c’è più alcun movimento. Non siete ancora in un luogo di realtà assoluta. Pertanto, il vostro tentativo di ottenere la verità assoluta sarà una forma di autoinganno e vi impedirà di raggiungere il vero risultato che potreste raggiungere adesso.

La tirannia religiosa diventerà molto evidente nel mondo negli anni a venire. Questo è il risultato di persone che si aggrappano a un’idea assoluta in una realtà relativa. Produrrà violenza e odio: tutto quanto è controproducente.

Quindi, se desiderate sinceramente sviluppare la Conoscenza e raccogliere le vere soddisfazioni in questa vita, dovete essere molto fermi ma molto aperti. Dovete aderire a ciò che è conosciuto al momento, ma non credere che sia il punto di arrivo. Siete in movimento da un luogo all’altro, quindi non vi accontentate di come sembrano essere le cose.

Il vostro futuro sarà determinato in gran parte dalla vostra capacità di rispondere agli eventi esteriormente e dalla vostra Conoscenza interiormente. Non potete farlo se state basando la vostra vita su un’idea assoluta, perché nel momento in cui lo fate vi fermate. Ora non andrete da nessuna parte. State sul ciglio della strada tenendo in mano il vostro cartello da mostrare al mondo e la vita vi passerà accanto, senza dubbio, perché sta andando da qualche parte. Il suo destino è al di là di questo mondo, perché è lì che state andando.

Non siete venuti in questo mondo per rimanere qui molto a lungo, quindi ovviamente siete sempre sulla via del ritorno. Dal momento della nascita ritornate a casa. Siete venuti qui per due motivi, e questi motivi sono contraddittori: Siete venuti qui per nascondervi da Dio perché questo è il luogo dove Dio sembra non esistere, e siete venuti qui per servire Dio. Queste ragioni sono contraddittorie solo perché rappresentano i due aspetti della vostra mente: la parte di voi che crede di aver lasciato Dio e la parte di voi che non ha mai lasciato Dio. La parte di voi che non ha mai lasciato Dio può solo servire Dio, perché siete stati creati per servire Dio. È la vostra gioia e la vostra estasi servire Dio, non è certo una forma di schiavitù. Un’autentica gioia, davvero!

Ma questa è la vostra Conoscenza, non la vostra realtà personale. La vostra realtà personale consiste nel nascondervi da Dio, e così il mondo diventa un luogo dove imparate a riempire ogni momento con sensazioni e stimoli per non dover pensare a Dio. È solo quando questa stimolazione comincia a fallire e a deludervi costantemente che rivolgete la vostra attenzione alla Conoscenza, perché dopo un po’ di tempo Dio è davvero l’unica cosa che vi rimane. Non importa se Dio è irrazionale o se nessun altro pensa a Dio; ora penserete a Dio perché non c’è altro da fare. Avete esaurito tutti i vostri surrogati, e così cominciate a pensare a Dio.

Forse non penserete necessariamente a Dio come a Dio, ma comincerete a pensare alle qualità che sono di Dio: il desiderio di servire l’umanità, il desiderio di pace piuttosto che di stimoli, il desiderio di equanimità piuttosto che di eccitazione, il desiderio di integrità e onestà, il desiderio di movimento e di progresso. Anche questo è pensare a Dio.

Non sono cose a cui pensate se il vostro obiettivo primario è quello di nascondervi. Quando vi nascondete, volete dimenticare che vi state nascondendo perché nascondersi è spaventoso e non è molto divertente. Non volete avere paura per tutto il tempo, quindi cercate di rendere divertente il nascondersi. Ma non è divertente, perché siete soli ed alienati in una realtà molto dura che sperate sia gentile con voi. Sperate che ci sia un Dio, ma sperate di non incontrare Dio oggi, perché incontrare Dio oggi sarebbe troppo. Ma sperate che Dio ci sia quando avete bisogno di Dio. Siete come un bambino che non vuole avere intorno i suoi genitori, ma spera che i genitori siano lì nel caso in cui sorgano dei problemi.

È divertente scappare di casa finché non fa buio e ti viene fame. Poi vuoi tornare a casa perché tutta la motivazione per scappare ti ha abbandonato. Cerchi rifugio, conforto e sicurezza. Ma quando vieni al mondo e diventi stanco e affamato, non puoi tornare a casa perché sei qui. Ma anche Dio è venuto! Dio ti segue ovunque. Così, tu scappi via e Dio ti segue. Non puoi liberarti di Dio. Per fortuna, questo è vero.

Non si può solo credere in Dio e dire: “Questa è la parola di Dio in questo libro” o ” Così deve essere la realtà di Dio perché Dio abbia senso e sia buono”. Non basta cercare di risolvere le apparenti contraddizioni riguardo a Dio. Dio non ha bisogno di risolvere queste contraddizioni, perché Dio è solo Dio.

Il vostro mondo è contraddittorio perché è un nascondiglio, un luogo dove vanno le persone che non vogliono sapere nulla. Eppure il vostro scopo nell’essere qui è quello di ricordare ciò che sapete e di sostenere gli altri nel ricordare ciò che sanno. Quando ti nascondi, pensi che qualcuno ti punirà. Sei stato cattivo. È come quando scappi di casa da bambino. Scappi via e hai paura di tornare a casa perché i tuoi genitori ti puniranno.

Ora siete scappati da molto lontano e avete molta paura di tornare a casa. Per quanto lo vogliate, è terrificante. “Oh, non posso tornare a casa!” Questa è la radice di tutte le vostre paure. È sottesa alla vostra psicologia ed è talmente fondamentale che affrontarla direttamente separerebbe i molti strati di illusione che vi si presentano ogni giorno.

Quando le persone iniziano un sincero sviluppo della Conoscenza, cominciano a incontrare la radice del loro timore di Dio. Per qualche ragione, hanno difficoltà a fare questo o quell’esercizio, anche se le pratiche sono facili. Oppure sono smemorati. Oppure, se sentono la Presenza, non vogliono sentirla per più di qualche minuto. È troppo. Non c’è niente di sbagliato in questo. È semplicemente un processo che richiede tempo per riacquistare confidenza con Casa. Quanto più riacquistate confidenza con la Casa, tanto minore è il significato che ha per voi il vostro nascondiglio, e tanto più vi rendete conto che siete qui per contribuire a qualcosa, non per ottenere qualcosa.

C’è molto poco che il mondo può fare per voi, ma c’è molto che voi potete fare per il mondo. L’unico modo in cui potete abbracciare questa Verità Spirituale è avere un profondo senso della vostra origine e del vostro destino, e questo non può essere apprezzato solo dal punto di vista filosofico o teologico. Deve nascere da una profonda esperienza dentro di voi.

Dunque, la prima Verità Spirituale è che qui non c’è una verità assoluta. Non create una verità assoluta, o vi metterete in catene e se la insegnate, metterete in catene anche gli altri.

La prossima Verità Spirituale è che Dio ha già stabilito un Piano e non potete cambiarlo. Quindi, c’è già un Piano in atto. Non solo non potete cambiarlo, ma non potete nemmeno comprenderlo. Per capire il Piano di Dio, dovreste avere la mente di Dio, che in questo momento non avete. È come se i bambini cercassero di capire perché i loro genitori vanno ogni giorno al lavoro. Voi non capite. Non avete raggiunto quel livello di partecipazione. Una realtà relativa non può apprezzare una realtà assoluta, anche se la realtà relativa si muove verso l’assoluto. Voi vi state muovendo verso l’assoluto.

Alla gente spesso piace dire: “Beh, io crescerò e mi svilupperò per sempre”. Ma più crescete e vi sviluppate veramente e non solo nella fantasia, più vi accorgerete di quanto sia difficile e faticoso, e verso la fine della crescita e dello sviluppo, ve ne stancherete molto. Ora volete solo andare a casa. La grande avventura è finita. Ma questa non è una rassegnazione, è il riemergere della vostra vera realtà dentro di voi. Così, a metà del viaggio, siete già a metà strada verso casa, e più siete già a casa, più volete riportare il resto di voi stessi dentro di voi. E più siete già a casa, più vorrete portare tutti con voi. Questa è un’attrazione naturale. Non è una filosofia o un’idea sacra. Ogni piccolo incremento di Conoscenza che recuperate, vorrete naturalmente estenderlo agli altri. Questo è tutto ciò che è possibile fare al riguardo.

La contraddizione di vivere in questo mondo è che è un nascondiglio. La gente ha paura di dare e ha paura di ricevere perché quando si inizia a dare e ricevere, l’intera idea di nascondersi comincia a dissolversi, e vi rendete conto che Dio vi ha già raggiunto.

Per la vostra vera Mente questa è la grande riunione. Dal vostro lato personale, sembra la morte e la sconfitta. Il lato personale della vostra mente è qualcosa che avete acquisito nell’essere qui. Non conosce Dio. Dovete insegnarglielo come a un bambino, per rassicurarlo che andrà tutto bene. Non combatterlo o punirlo come un bambino cattivo. Non maltrattarlo perché è stupido. Teme per la sua stessa sopravvivenza.

Perciò Dio ha già creato un Piano. O ci stai o non ci stai. È possibile che non ci stiate. In realtà non si può starne fuori, ma si può essere inattivi al suo interno, non partecipare. È come una grande danza. Molte persone vengono, ma solo poche persone ballano. Tutti gli altri stanno in piedi senza sapere cosa fare. È una situazione molto infelice.

Le tue idee sul Piano di Dio saranno sempre al di sotto della realtà, perché la realtà è troppo grande e troppo inclusiva. Include tutti. Dio è molto intelligente. Dio prende tutto ciò che avete fatto e ogni realtà che avete immaginato e mette tutto in moto attraverso una grande attrazione per il ritorno verso Casa.

Nella vostra Conoscenza avete questa attrazione. È la grande attrazione dal Creatore al Creato. Se vi muovete con essa, dimostrerete un potere e una grazia straordinari in questo mondo, non perché siete una persona speciale, ma semplicemente perché la vostra Conoscenza ha avuto l’opportunità di risplendere. Avrete ancora un lato personale e una vita personale, ma ci sarà la grazia con voi perché la grazia sta venendo diffusa. Il vostro tesoro ora sta cominciando a mostrarsi.

Passiamo ora ad un’altra Verità Spirituale. Diamo la verità sulle relazioni. Ci sono due tipi di relazioni che sono possibili tra di voi. Esse riflettono i due aspetti della mente che possedete. Ci sono relazioni per disimparare, e ci sono relazioni per la vera realizzazione.

Le relazioni per non imparare sono quelle in cui vi incontrate per commettere errori l’uno con l’altro e imparare da essi. Naturalmente violano la vostra Conoscenza perché in questo consiste l’errore. Le cercate perché vi stimolano. Il vostro scopo in esse è di solito quello di rendere più piacevole il vostro nascondervi e di darvi un senso di scopo, di direzione, di coinvolgimento e di relazione che naturalmente manca quando ci si nasconde, perché nascondersi è molto solitario. E così queste relazioni, che sono le relazioni predominanti in questo mondo, sono fatte per disimparare e disfare. Sono deludenti, ma sono molto, molto illuminanti perché vi insegnano la Saggezza e vi insegnano a dare valore a ciò che conoscete.

L’altro tipo di relazione è per le persone che sanno di andare da qualche parte e che si uniscono per andare da qualche parte insieme. Sono unite perché sentono la Presenza e perché le loro vite sono veramente compatibili. Queste relazioni sono rare, ma sono disponibili per tutti. Sono per l’apprendimento reale e non per il disimparare. Il disimparare elimina. Il vero apprendimento aggiunge. Queste relazioni sono fatte per aggiungere, ma non solo cose di questo mondo. Servono a coltivare la Conoscenza e a far nascere cose che hanno un risultato permanente. Non sono solo tra un uomo e una donna e non sono soltanto quelle tra marito e moglie. La loro espressione più alta è la devozione, perché la devozione emana dalla Conoscenza, se è autentica. La devozione non si basa su preferenze o attaccamenti personali. È qualcosa che emana naturalmente. Non occorre cercare di essere devoti. O lo siete o non lo siete. Va bene così.

Dal momento che Dio vi chiama ad andare in un posto dove andrete comunque, più sentirete di andare da qualche parte, più avrete dei veri criteri per la relazione, perché la relazione è per la partecipazione.

Tutti devono passare attraverso il disimparare nella relazione, ma se questo disimparare continua fino all’età adulta, limita la vostra opportunità di sperimentare un vero legame.

Rinunciate a così poco per guadagnare così tanto. Non dovete essere celibi e vivere in un monastero, ma dovrete rinunciare a molte delle vostre idee perché sono inappropriate per una vera associazione. C’è una certa tristezza nel lasciare andare le idee, ma le idee sono così limitate e trascurabili in confronto alla vita stessa.

Questo ci porta alla prossima Verità Spirituale. Ci sono solo tre cose nella vita in questo mondo – Ci sono pensieri, ci sono immagini e c’è la Presenza. Pensieri, immagini e Presenza. Questo è tutto!

Quando imparerete ad osservare voi stessi, comincerete a vedere che state sperimentando soprattutto i vostri pensieri, e che state dando valore soprattutto alle vostre immagini. L’auto-osservazione lo rende più evidente perché vedete che ciò a cui state reagendo è qualcosa che nemmeno esiste. Più imparate a sperimentare e a seguire la Conoscenza nella vita, più apprezzate l’esperienza della Presenza perché la Presenza vi insegna cosa c’è realmente. I vostri pensieri e le vostre immagini sono secondari.

Per esempio, magari incontrate qualcuno da cui siete molto attratti e decidete: “Oh! Non mi sentivo così da così tanto tempo. Ho intenzione di stare con questa persona. È una sensazione meravigliosa”. Avete pensieri e avete immagini, e sono pensieri e immagini meravigliose. Siete con queste persone, ed esse eccitano i vostri pensieri e le vostre immagini. Poi a un certo punto, più tardi, scoprite chi è l’altra persona, ed è deludente. Non sono così affascinanti come i vostri pensieri e le vostre immagini. Eravate innamorati dei vostri pensieri e delle vostre immagini e avete scoperto la persona in seguito.

Ma quando siete con la Conoscenza, scoprite prima la persona. Qualunque siano i pensieri e le immagini acquisite, si basano sull’esperienza della persona – la sua Presenza, il suo Essere e la sua Mente. La vostra relazione si fonda sulla possibilità di andare nello stesso luogo e sulla possibilità di andarci insieme. Questa è la Saggezza nelle relazioni. Non potete innamorarvi di qualcuno e sperare di andare insieme nella stessa direzione. Se andate in direzioni opposte, così sia. Potete ancora amarli intensamente perché amate la loro Presenza, ma dovete lasciarli liberi di partecipare alla vita. Li vedrete più tardi. Ricordate, questa è solo una visita temporanea. Tornando all’altro lato delle cose potete ricordare.

Dunque, ciò che sperimentate in questo mondo sono pensieri, immagini e Presenza. Non c’è niente di sbagliato nei pensieri e nelle immagini, se non il fatto che dominano l’esperienza delle persone. Avrete pensieri perché avete una mente, e avrete immagini perché avete dei sensi, quindi non potete eliminarli ed essere qui. Ma se predominano, allora non sentirete la Presenza di nulla. Non sentirete la vostra Presenza, la Presenza di un altro, la Presenza della vita o il movimento della vita. Non sarete presenti per niente. Sarete completamente assorbiti dal vostro processo interno. Pertanto, l’obiettivo dei vostri veri Maestri è di tirarvi fuori da questo essere assorti in voi stessi e di impegnarvi di nuovo in modo significativo nella vita. Non c’è altro che aspettativa e delusione nell’essere continuamente assorti nei vostri pensieri.

La vita sta andando da qualche parte. Non lasciatela andare senza di voi. Questo è il mio punto. La Presenza vi metterà sempre in movimento, perché sta andando da qualche parte. Non sono immagini fantastiche, è sperimentare la Presenza dell’altro. È sperimentare la realtà di qualcun altro direttamente, non solo intellettualmente. Allora potete guardare e vedere se la persona che vi attrae così fortemente sta andando dove state andando perché avete la sensazione di andare da qualche parte.

La maggior parte delle persone non ha la sensazione di andare da qualche parte, e spera che la loro storia d’amore possa fornire una direzione. E così ci sono due persone che non vanno da nessuna parte aspettando che l’altra faccia strada, sperando che le circostanze richiedano loro di andare da qualche parte. “Beh, se abbiamo molti figli, questo ci richiederà di fare qualcosa”. Questo è valido. Ma per voi che avete mostrato interesse per la Conoscenza, non sarà sufficiente lasciare che siano le circostanze a dettare interamente il vostro movimento nella vita.

Passiamo alla prossima Verità Spirituale. Non siete soli nei vostri sforzi per coltivare la Conoscenza. I membri della vostra Famiglia spirituale che sono intrinsecamente legati a voi vi stanno assistendo, sia al di fuori della vostra portata visibile che all’interno del mondo stesso. Pertanto, non pensate di dover fare affidamento solo sui vostri sforzi per raggiungere la grandezza, che in realtà è solo naturalezza.

Dunque, avete dei Maestri e avete assistenza. Se volete stare soli con i vostri pensieri, siete liberi di farlo perché potete farlo nel vostro nascondiglio. La vostra mente è il vostro unico nascondiglio. Anche questo mondo fisico, per quanto difficile, non è un vero nascondiglio. Quindi, l’unico posto in cui potete nascondervi è nei vostri pensieri. Se i vostri pensieri cominciano ad aprirsi e a rischiararsi un po’, vedrete che ci sono molte persone che vi guardano, con molto amore. Questa è la vostra Famiglia spirituale. Questa è l’esperienza diretta della relazione. Questa è la vita.

L’unico posto in cui potete nascondervi è nei vostri pensieri. Potete pensare dal momento in cui vi svegliate al momento in cui dormite e non essere mai fuori dai vostri pensieri. In questo modo, sembra che siate completamente soli nei vostri pensieri. È solo quando vi succede qualcosa di drammatico e vi strappa un po’ ai vostri pensieri che avete un momento per sperimentare voi stessi nella vita.

I vostri Maestri sono con voi, anche se non saranno mai conosciuti da voi in questa vita. Solo se vi è stata data una chiamata e avete risposto ad essa, la loro Presenza diventerà più forte perché avrete bisogno di sapere che la loro assistenza è con voi in modo molto evidente.

Molte persone non accetteranno aiuto, e quindi devono ricevere doni senza sapere da dove vengono. I loro sforzi, se sono veramente motivati, li porteranno comunque a una vera relazione. Si renderanno conto che ciò che hanno fatto è il prodotto di una relazione e non il prodotto di un individuo, perché gli individui non realizzano nulla.

Non c’è creatività individuale nell’universo. La creatività è un derivato naturale della relazione, sia che si tratti di una relazione che vedete o che non vedete. “Individuo creativo” è una contraddizione in termini. Ci sono solo relazioni creative. Da qualche parte, qualcuno si è collegato a qualcos’altro che è reale, intrinseco e genuino, e questo produce un contributo notevole. Questa è creatività, ed è molto stimolante perché gli individui coinvolti si rendono conto di essere parte di qualcosa di più grande che sta lavorando attraverso di loro.

Il vero matrimonio è creativo. La vera amicizia è creativa. La vera religione è creativa. Il vero lavoro nel mondo è creativo. Perché? Perché ognuno si unisce a voi con qualcosa che produce qualcosa di più grande di quello che voi da soli potreste produrre.

Ora, come ho detto, il timore fondamentale in tutte le persone è il timore di Dio, il timore che Dio li raggiunga e li bastoni! Così, subliminalmente, Dio è come il diavolo che vi punirà e vi perseguiterà per essere così stupidi e così ottusi. Oppure, c’è la convinzione che quando Dio si farà vivo, dovrete rinunciare a tutto ciò che nel mondo è divertente e che vi piace. Questo rappresenta un’altra forma di persecuzione perché Dio vi porterà via tutto e vi renderà una specie di chierico infelice. Questo è decisamente ridicolo, naturalmente, ma è al centro del pensiero della maggior parte delle persone. Ecco perché la gente accetta le idee assolute, ma non Dio.

Il servizio di Dio è dappertutto. Si muove attraverso così tanti canali. Perché lo fa? Perché è una forza naturale di attrazione. È come la gravità. Trova la sua strada attraverso ogni cosa. Riordina la realtà fisica per accoglierla, non perché si intromette, ma semplicemente perché è una forza naturale che attrae.

Cosa sono le Famiglie Spirituali se non gruppi di individui che si sono uniti per questa attrazione e che, in uno stato di realtà superiore, si uniranno ad altri grandi gruppi, come i fiumi che si uniscono sulla via del mare. È un’associazione sempre più grande basata sull’attrazione naturale, che a livelli più alti diventa sempre più potente.

Qui diventate sempre di più la forza che contribuisce che in realtà siete perché non c’è nient’altro da fare. Siete recuperati lentamente, ma mentre venite recuperati contribuite anche a tutti e a tutto, e questo riscatta il vostro valore ai vostri stessi occhi. Non puoi tornare a Dio se sei uno stupido idiota. Ti vergogneresti troppo. Non avresti le capacità per la relazione. Così, in tutte le fasi del vostro recupero, voi contribuite con doni di valore e questo riscatta il vostro valore. Dovete tornare a Dio come parte della Creazione, non come una persona infelice. Dio non conosce persone infelici. Dio non ha creato persone infelici, ma Dio attirerà comunque la persona infelice, perché Dio è ovunque, e l’attrazione per Dio è ovunque. Non si può fuggire per sempre.

La prossima Verità Spirituale è che il curriculum che viene dato a livello individuale è abbastanza specifico. Molte persone hanno bisogno di una vita molto irreggimentata, con un’enorme autodisciplina e struttura per poter realizzare qualcosa, per raccogliere le loro risorse internamente e per organizzare il loro pensiero e i loro affari. Altre persone hanno bisogno di abbandonare ogni irreggimentazione e di confrontarsi direttamente con lo spazio, il nulla e l’apertura.

Tutti sono in un nascondiglio, ma Dio ha la chiave. Chiavi diverse si adattano a serrature diverse. Come può Dio sapere cosa fare per ogni persona? Dio non ha bisogno di risolvere il vostro dilemma. Dio vi attira e il vostro dilemma va in pezzi. Questa è la genialità. È così che funziona la vita. Non ha bisogno di capire tutte le complessità del vostro problema e tutti i nodi della vostra vita.

I vostri Maestri non restano svegli la notte a pensare a come vi salveranno dal prossimo errore che state per commettere. Sono semplicemente con l’attrazione. Essi amplificano l’attrazione ed esprimono l’attrazione. Questo annullerà tutti i vostri errori. Dio vi sta attirando verso Casa. Anche la minaccia soverchiante di questo mondo e tutte le sue attrazioni, le paure e sollecitazioni che sembrano dominare ogni momento della vostra vita non sono nulla in confronto all’attrazione di Dio.