Come Saprete Cosa Fare?

Ascolta la Voce della Rivelazione Originale in Inglese:

How Will You Know What to Do?

Download (clicca il pulsante destro del mouse)

Rivelato al Messaggero di Dio
Marshall Vian Summers
Il 19 Agosto, 2008
in Boulder, Colorado

Note riguardo a questa registrazione


Quella che state sentendo in questa registrazione è la voce della Assemblea Angelica che sta parlando tramite il Messaggero Marshall Vian Summers.

Qua, la comunicazione originale di Dio, che esiste al di là delle parole, è tradotta nel linguaggio e nella comprensione umana dall’Assemblea Angelica che veglia sul mondo. Poi l’Assemblea consegna il Messaggio di Dio tramite il Messaggero.

In questo notevole processo, la Voce della Rivelazione sta parlando di nuovo. La Parola e il suono della Voce sono nel mondo. Per la prima volta nella storia, la registrazione dell’originale rivelazione parlata è disponibile affinché voi e il mondo la possiate sentire.

Possiate voi essere i destinatari di questo dono di Rivelazione e possiate essere aperti a ricevere il suo Messaggio unico per voi e per la vostra vita.




Nota per il Lettore:
Questa traduzione è stata fornita a The Society da uno studente del Nuovo Messaggio che si è offerto volontario per tradurre il testo originale in Inglese. Noi rendiamo questa traduzione disponibile al mondo in questa forma iniziale affinché le persone abbiano la possibilità di interagire con una porzione del Nuovo Messaggio nella propria lingua.

Molte persone sono preoccupate per il futuro. Man mano che i tempi diventano sempre più turbolenti e conflittuali, sempre più persone sentiranno l’ansia per ciò che potrebbe accadere. La loro ansia aumenterà col tempo, perché nell’affrontare le Grandi Onde del Cambiamento che stanno arrivando sul mondo, gli eventi accelereranno, le economie diventeranno più turbolente e instabili. Ci saranno maggiori problemi ambientali, e la gente ovunque dovrà affrontare la realtà dell’esaurimento delle risorse nel mondo.

Come saprete cosa fare di fronte a un grande cambiamento? Dove vi rivolgerete? Con chi vi consulterete? Chi pensate che vi condurrà nei tempi difficili e incerti che vi attendono?

La famiglia umana ha molti grandi punti di forza, ma una delle sue debolezze è che non ha pianificato adeguatamente il futuro. Le persone non guardano avanti. Non guardano e non vedono cosa sta arrivando all’orizzonte. E così si trovano impreparate e sopraffatte dagli eventi della vita, che nella maggior parte dei casi potevano essere previsti. Davano le spalle al futuro, e il futuro è arrivato.

All’improvviso si ritrovano sott’acqua o sopraffatti, senza lavoro, anche senza casa. Eppure bisogna chiedersi: “Perché non se l’aspettavano? I segni c’erano”.

Come saprete cosa fare di fronte ai grandi cambiamenti? Ci sono sempre dei segni prima dei grandi eventi. A volte i segni precedono di anni i grandi eventi. Ma sono poche le persone che possono riconoscere questi segni e rispondere in modo appropriato prima che l’evento arrivi.

Le persone sono assorbite dal momento presente e riflettono sempre sul passato. I pensieri riguardo al futuro sono per lo più speranze e paure. Non si insegna alle persone da bambini a guardare al futuro con obiettività e a riflettere usando un’Intelligenza più profonda che Dio ha messo in ogni persona, un’Intelligenza chiamata Conoscenza.

Questa incapacità di guardare avanti vivendo la vita basandosi su pregiudizi auto rassicuranti rappresenta una delle vere debolezze dell’umanità a questo punto, una debolezza che la renderà esposta a immense difficoltà, sia ora che in futuro.

La Conoscenza dentro di voi vi darà dei segni e risponderà ai segni del mondo che sono significativi. Perché un segno non è solo un messaggio, ma anche un insegnamento. Un segno non è lì solo per avvertirvi, ma anche per istruirvi. La maggior parte dell’istruzione verrà dalla Conoscenza dentro di voi, ma a volte i segni vi diranno effettivamente cosa fare.

Ovviamente, se c’è del fumo nell’edificio, sai che c’è un incendio. Questo è un segno, quindi rispondi. Ma la maggior parte dei segni che riguardano gli eventi futuri sono molto sottili. Sono sottili, ma sono anche frequenti. Se prestate attenzione, potete vederli. E La Conoscenza, l’Intelligenza più profonda che c’è in voi, vi consiglierà su cosa fare, vi spingerà a fare certe cose e non altre.

Ogni giorno le persone si impegnano in varie cose, molte delle quali non funzionano, ma poiché non rivedono le loro decisioni con La Conoscenza, vanno avanti su sollecitazione degli altri – su sollecitazione della famiglia o degli amici, o spinti dalla loro paura della solitudine, o dal loro desiderio di ricchezza.

Ogni decisione disastrosa è iniziata come una buona idea, e le persone sono state spinte da un desiderio o da un bisogno. Ma i disastri si verificano perché le persone non rispondono alla Conoscenza e non fanno riferimento alla Conoscenza nel prendere decisioni importanti.

Si può ingannare l’intelletto. Non è difficile farlo. Ma ingannare La Conoscenza è molto difficile. L’unico modo in cui le persone possono essere ingannate è quando non sono abbastanza consapevoli della Conoscenza. Non usano La Conoscenza. Non si consultano con La Conoscenza. Non riflettono con La Conoscenza. E così il loro intelletto è facilmente sedotto, facilmente persuaso, facilmente assicurato, facilmente scoraggiato.

Quindi abbiamo due problemi: Le persone non guardano avanti a sufficienza e non utilizzano il grande dono della Conoscenza che Dio ha posto in loro.

Guardando avanti, dovete guardare avanti di molti anni, senza dare per scontato che tutto intorno a voi sarà uguale – senza dare per scontato che la vostra economia sarà forte o perfino funzionante; senza dare per scontato che il vostro sistema sanitario sarà funzionantre; senza dare per scontato che avrete tutti i vantaggi che avete.

Dovete guardare senza pregiudizi al meglio delle vostre capacità. Non con la speranza, non con la paura, ma solo guardando, nel modo in cui un marinaio guarderebbe dall’alto dell’albero di un imbarcazione, scrutando l’orizzonte, vedendo ciò che si può vedere. Non con la speranza, non con il desiderio, non con la paura – solo guardando. Una vedetta.

Questa è un’abilità fondamentale. Gli animali nei campi lo fanno. Gli uccelli in aria lo fanno. Ma le persone sono preoccupate dai loro pensieri, dai loro progetti, dai loro obiettivi, dai loro problemi, dai loro rancori, dai loro risentimenti, dai problemi che hanno gli uni con gli altri.

Non stanno guardando. Non stanno ascoltando. Così non vedono i segni del mondo. E non sentono i segni della Conoscenza dentro di loro, tanto sono preoccupati dei loro pensieri e sentimenti.

Il futuro non è così misterioso come credete se siete capaci di prestare attenzione. Fintanto che non cercate di essere precisi riguardo alle date e ai tempi – cosa che trae sempre in inganno le persone. La gente dirà: “Oh, questo sarà un anno molto significativo. È una data profetizzata nei testi antichi”. Mai fissarsi su una data.

Il tempo è una creazione umana, e il futuro è sempre mutevole, dipendendo da ciò che accade oggi e domani e dei giorni a venire. Un evento può essere inevitabile, ma non si può dire con precisione quando accadrà. Pertanto, non profetate con le date e tempi. Questo vi metterà nei guai, e di conseguenza vi troverete in errore e scoraggiati.

Ciò che è importante è vedere il movimento delle cose – dove sta andando la vostra economia, dove sta andando il mondo, dove sta andando la vostra vita, dove sta andando la vita degli altri. Vedere il movimento delle cose, discernere la direzione, discernere i possibili risultati. Finché non gli si attribuisce una data, potrebbe essere molto illuminante.

Le persone non si pongono le domande veramente importanti quando stabiliscono il loro rapporto, o quando prendono decisioni fondamentali perché non stanno prestando attenzione, e non guardano avanti.

Ad esempio, per quanto riguarda il vostro lavoro e la vostra carriera, soprattutto se siete giovani o se state cambiando il vostro lavoro e la vostra carriera, dovete cercare un lavoro che possa sopravvivere a tempi economicamente molto difficili. Dovete fornire beni o servizi che saranno di prima necesstài in condizioni economiche molto difficili. Nessuno avrà bisogno di altri tipi di servizi. Pochissime persone saranno in grado di permetterseli e quindi scompariranno in gran parte.

Ma se non avete questa visione del futuro, allora potreste prendere una decisione estremamente imprudente e investire molto nel vostro sforzo imprenditoriale, per poi vedere le circostanze mettersi contro di voi. E tutto questo avreste potuto prevederlo in passato, se aveste guardato con attenzione.

Essere guidati da speranze desideri e preferenze è cieco e sciocco se non si comprende il contesto in cui si esprimeranno, in quali ambienti: l’ambiente fisico, l’ambiente economico, l’ambiente politico, le circostanze. Se le circostanze non sono favorevoli, allora anche la migliore idea del mondo non funzionerà, non potrà avere successo.

La gente spera che l’ambiente sia a loro disposizione. Si aspettano che sia lì per loro. E così si lanciano in qualche grande impresa economica o personale solo per scoprire che hanno sbagliato del tutto i tempi, che non hanno considerato il loro ambiente, che non hanno guardato abbastanza lontano. Hanno ipotizzato che il futuro sarebbe stato come il passato, e così si sono lanciati nel momento sbagliato e poi sono finiti in acque tempestose.

Ogni sforzo che cercate di intraprendere a lungo termine, deve considerare l’ambiente con molta attenzione, molto obiettivamente, anche senza paura.

Questa iniziativa avrà sostegno? L’economia la sosterrà in futuro? La gente ne avrà bisogno in futuro? Sarà una priorità per loro in tempi di difficoltà economiche?

Le persone guardano indietro, ma si muovono in avanti. E così, quando si scontrano con le cose, rimangono scioccati. Non se lo aspettavano perché non guardavano, perché presumevano e credevano, speravano e desideravano mentre la vita si muoveva.

È come essere in un’auto in corsa. Tutto vi sta venendo addosso. Guardereste lo specchietto retrovisore? Vorreste che la vostra attenzione venisse deviata per più di un momento, quando tutto sul vostro percorso vi viene addosso? La vita è così, anche se più al rallentatore. Se non stai attento, avrai un disastro.

Prima che accadano grandi eventi, ci sono dei segnali. C’è un crescendo. Anche se è un terremoto, e non si può prevedere, dentro di voi sentirete dei segni. Sentirete un’ansia, un’ansia irragionevole. Sentirete circospezione e paura senza essere in grado di identificarne la causa. Vi sentirete irrequieti.

Se ciò accade, dovete calmarvi e dire a voi stessi: “Qual è la fonte di questi sentimenti? Questi sentimenti sono associati a qualcosa che sto facendo in questo momento? Queste sensazioni sono legate all’ambiente che mi circonda, a qualche cambiamento dell’ambiente? C’è qualcosa che devo vedere o fare in questo momento?

Dovete approfittare di questi momenti di disagio. Sono importanti. Le persone dicono: “Oh, mi sono sentito così male ieri sera. Ero così ansioso, e ero inquieto. Non riuscivo a dormire, ma ora mi sento meglio”.

Che stupidaggine! Non ci si sente irragionevolmente ansiosi senza motivo. Qualcosa sta cercando di comunicare con voi. State rispondendo a qualcosa, forse al di là delle vostre circostanze immediate, e voi lo state trattando solo come un episodio emotivo.

Alcune persone pensano che qualsiasi paura o ansia sia una cosa negativa, e quindi cercano di essere felici tutto il giorno. È una cosa così stupida. Si perdono tutti i segni. Non permettono al loro delicato sistema di guida interiore di funzionare per loro. Pensano che qualsiasi pensiero inquietante o ansia sia in qualche modo in contrasto con le loro aspettative e convinzioni.

Se questo è il vostro caso, dovreste cambiare le vostre aspettative e le vostre convinzioni perché non state approfittando del potere e della presenza della Conoscenza per avvisarvi, per avvertirvi, per ottenere la vostra attenzione, per ri-impegnarvi con il vostro ambiente.

I giovani escono dalla scuola, pensando: “Oh, cosa voglio fare della mia vita? Cosa mi renderebbe felice? Cosa sarebbe gratificante?” Ma raramente guardano all’ambiente o considerano il futuro. Pensano solo che se fanno quello che vogliono, tutto si risolverà. Beh, tutto si risolverà, ma non a loro vantaggio o in base alle loro aspettative.

L’ambiente è molto importante. Se smettete di considerarlo, lavorerà contro di voi, e vi sconfiggerà. Avete un rapporto dinamico con il vostro ambiente – con l’ambiente naturale, con l’ambiente economico, con l’ambiente politico, con l’ambiente sociale, con chi siete e le loro influenze su di voi.

Tutti questi ambienti possono lavorare per voi o contro di voi, a seconda di come vi impegnate con loro e di cosa scegliete di fare, e di come pianificate le vostre attività, e del grado di attenzione che portate alla vostra situazione.

Dovreste pensare alla vostra vita come se navigaste attraverso un grande oceano, un grande oceano che può essere calmo e tranquillo o turbolento e tempestoso, dove i venti cambiano, dove le correnti cambiano. Dovete avere delle provviste per questo viaggio. Dovete avere le capacità per fare questo viaggio. Dovete sapere cosa evitare e come rispondere a certi tipi di difficoltà. Dovete sempre tenere d’occhio l’ambiente. In qualsiasi imbarcazione a vela di qualsiasi dimensione sull’oceano, dovete essere molto, molto attenti e saper leggere i segni del vostro ambiente che cambia: il cambiamento del vento, il grado di turbolenza nell’oceano, leggere le nuvole.

Tante persone si lanciano nella vita e si ritrovano naufragate da qualche parte lungo la costa, annaspando in acque aperte. Alcune persone semplicemente affondano. Hanno sottovalutato la forza e la potenza del loro ambiente.

Tante iniziative imprenditoriali sono fallite, matrimoni sono falliti, perché la gente non rispettava l’ambiente e le esigenze della vita, era mal preparata, non sceglieva correttamente o non sceglieva il momento giusto per le proprie attività.

Non erano con La Conoscenza al momento della decisione – non prestavano attenzione ai segni, non esercitavano sufficiente cura e cautela, spinti dagli altri, spinti dai propri desideri, spinti dalla paura di perderci, di perdere un’opportunità. Si sono tuffati solo per scoprire che l’acqua della piscina era molto bassa.

L’umanità si trova ora ad affrontare le Grandi Onde del Cambiamento, più di ogni altra cosa che la famiglia umana nel suo insieme abbia mai dovuto affrontare prima – degrado ambientale, diminuzione delle risorse, violenza del clima, instabilità economica e politica e crescente rischio di competizione, conflitti e guerre per le risorse residue, e una popolazione crescente di persone nel mondo che beve da un pozzo che si sta lentamente prosciugando. Questo rappresenta un ambiente molto impegnativo e difficile. Ciò richiede grande attenzione e abilità.

Come intendete affrontare i tempi difficili che vi attendono? Come saprete cosa fare di fronte a un cambiamento che non avete previsto, un cambiamento che pochissime persone hanno previsto?

Meglio essere prudenti che eccessivamente ottimisti. Ma dovete comunque intraprendere questo viaggio. Non potete andare a nascondervi sotto una roccia da qualche parte o chiudervi in un armadio.

Dovete mettere da parte le vostre paure e le vostre speranze, Non perdetevi d’animo, perché siete venuti al mondo per uno scopo superiore, per vivere in questi tempi turbolenti e incerti. Dio ha messo La Conoscenza dentro di voi per guidarvi e per proteggervi e per permettervi di fare i passi per scoprire il vostro lavoro e servizio superiore nel mondo. Ma questo richiede un tipo di forza e di sobrietà, di chiarezza e di onestà che pochissime persone hanno forgiato dentro di sé in modo appropriato.

Non si può scherzare di fronte alle Grandi Onde del Cambiamento. Non si può giocare sulla spiaggia quando arrivano le Grandi Onde o dare le spalle all’oceano. Questo è la rappresentazione simbolica di ciò che l’umanità sta facendo in questo momento.

Ci sono poche persone consapevoli delle Grandi Onde del Cambiamento, che cercano di dare l’allarme, ma la loro voce è soffocata dall’ignoranza e dall’indifferenza e dall’insistenza sulla conservazione dell’opulenza. Sono soli nei loro ammonimenti perché la gente non presta attenzione e non ha ancora la forza di affrontare la grande incertezza, anche se Dio ha messo questa forza in loro.

Il potere e la presenza della Conoscenza è qui per guidarvi e per proteggervi, ma dovete fare i passi verso La Conoscenza e diventare forti nella Conoscenza.

Qui dovete mettere da parte le vostre paure e le vostre speranze, i vostri incubi e le vostre forti preferenze, guardare e vedere con attenzione, essere il più oggettivi possibile, prendere il vostro ambiente molto seriamente, osservare le altre persone per imparare dai loro errori e dalle loro forze, per fermare le vostre infinite lamentele, per porre fine alla condanna degli altri in modo da poter imparare dal loro esempio.

Qui il mondo intero può insegnarvi ciò che funziona e ciò che non funziona, ciò che funzionerà per voi e ciò che non funzionerà per voi. Ma non potete imparare nulla di tutto questo se giudicate il mondo per aver deluso le vostre aspettative, se siete consumati dai vostri interessi e dai vostri desideri e problemi perché non prestate attenzione. Non siete studenti della vita.

Così non saprete cosa fare nei tempi difficili che vi attendono. Sarete travolti e quando finalmente deciderete di agire, sarà troppo tardi perché tutti entreranno in azione, e sarà il panico. Sarà il caos. I negozi saranno vuoti. Le banche saranno chiuse. Ci saranno disordini sociali. E vi ritroverete nel bel mezzo di una situazione che avreste potuto evitare se aveste pianificato in precedenza.

Quindi non saprete cosa fare nei tempi difficili che vi attendono. La prudenza è diversa dalla paura. La paura è una sorta di reazione cieca, una sorta di esperienza paralizzante. Ma la prudenza è osservare. È obiettiva. È indagatrice. Si cerca di vedere ciò che si deve vedere. State facendo molta attenzione alle vostre azioni, ai vostri pensieri e alle vostre decisioni. Questo è essere prudenti. Questo è ciò che è appropriato in questa situazione.

Essere timorosi significa smettere di osservare. E’ essere assorbiti dalla propria reazione. E’ essere trattenuti sul posto. È ritirarsi e contrarsi. Qui c’è poca saggezza.

Ma se non siete preparati a grandi cambiamenti, reagirete in questo modo. Sarete paralizzati dalla paura. Sarete sconvolti. Sarete confusi. Non avrete alcun piano. Non saprete cosa fare. Incolperete gli altri. Compirete azioni disperate. Seguirete altre persone che compiono azioni disperate. Metterete la vostra vita a maggior rischio e pericolo.

Le Grandi Onde del Cambiamento sconfiggeranno l’umanità o richiederanno che l’umanità cresca e diventi matura e responsabile e unita. L’umanità deve cooperare per affrontare le Grandi Onde del cambiamento. Non potete essere un insieme di tribù e culture in guerra, o le Grandi Onde distruggeranno ciò che avete creato.

Questo è un grande momento per l’umanità. Le Grandi Onde del cambiamento sono state prodotte in gran parte dall’abuso e dall’uso eccessivo del mondo da parte dell’umanità, dal suo uso sconsiderato delle risorse e dalla sua mancanza di preoccupazione per il futuro, dalla mancanza di consapevolezza del futuro e dalla mancanza di preparazione per il futuro.

È questo comportamento disperato, irresponsabile e sconsiderato che ora vi sta mettendo in questi guai e non farà altro che produrre maggiori difficoltà man mano che procedete.

Tutti vogliono la crescita economica, ma vi trovate di fronte a un mondo in declino. Tutti vogliono avere tanta ricchezza quanta ne hanno ora e anche di più, ma l’umanità sta bevendo da un pozzo che si sta prosciugando.

Ciò che volete e la direzione in cui sta andando il mondo possono essere molto diversi in questo caso. Quello che vi aspettate e quello che sta arrivando all’orizzonte possono essere molto diversi.

Non sottovalutate il potere della natura e le conseguenze dell’alterazione della natura. Ognuno ha avuto una parte nel fare questo, e tutti dovranno portare abilità e capacità e la volontà di unirsi e cooperare per affrontare le Grandi Onde del Cambiamento che stanno arrivando sul mondo.

La conoscenza vi insegnerà cosa fare passo dopo passo, ma dovete intraprendere una valutazione reale e profonda della vostra vita e delle circostanze attuali.

Qual è la sostenibilità del vostro lavoro? Della vostra casa? Del vostro trasporto? Da dove viene il vostro cibo e la vostra energia? Quali sono le risorse della vostra comunità? Come arriverete al lavoro se non c’è benzina disponibile? Come affronterete la carenza di cibo e i prezzi sempre più alti di tutto?

Dovete pensare in anticipo. Ci vuole coraggio. È sconvolgente. All’inizio potrebbe anche essere terrificante. Ma se mantenete la vostra attenzione qui, otterrete una maggiore obiettività e le ondate di paura passeranno. E imparerete a diventare attenti e cauti, prudenti in ciò che fate.

Ma si deve iniziare con una seria valutazione di dove vivete, di come vivete, di come viaggiate, di come usate le risorse, della forza delle vostre relazioni. Le persone che vi circondano hanno un’idea di ciò che sta arrivando all’orizzonte? Oppure stanno solo giocando stupidamente sulla sabbia o stanno realizzando i loro obiettivi senza alcuna consapevolezza del grande cambiamento del vostro ambiente?

Questa valutazione richiederà del tempo perché richiede molte cose, e richiederà di cambiare molte cose e di riorientare forse completamente il corso della vostra vita.

Ma il problema è il tempo. Il tempo è cruciale. Non avete molto tempo per prepararvi alle grandi ondate di cambiamento. Ogni mese e ogni anno è molto significativo ora.

Se vivete nel posto sbagliato, se siete mal posizionati, arriverete a un punto in cui non potrete farci nulla se non subire una grande perdita. Pensavate che il futuro sarebbe stato come il passato, così avete investito in questo modo, partendo da questo presupposto, e ora vi trovate in pericolo.

Questa è la sfida della vita. È sempre stata la sfida della vita. Ma ora la sfida è molto più grande.

Le persone nelle nazioni ricche hanno perso il contatto con la natura. Hanno perso la loro capacità di discernimento e di essere prudenti e consapevoli. Sono diventati compiacenti e sicuri di sé, vivendo con la convinzione che la loro ricchezza sarebbe continuata, che i loro privilegi sarebbero stati sostenuti e che il loro ambiente avrebbe continuato a provvedere all’infinito ai loro desideri e ai loro bisogni.

Mentre le persone più povere affrontano ogni giorno la realtà: il problema delle risorse, il problema della sicurezza, il problema della protezione di se stessi e delle loro famiglie, il problema dell’acquisizione di cibo, acqua e medicine sufficienti. Sono di gran lunga più saggi dei più ricchi tra voi. Sono più vicini alla realtà, e ora la realtà si riaffermerà ovunque, anche nelle nazioni ricche.

Nessuno sfuggirà alle grandi ondate di cambiamento. E più siete ricchi, più avete da perdere, e più vi preoccuperete di proteggere ciò che avete, e maggiore sarà la vostra vulnerabilità di fronte a un mondo di persone bisognose.

Questo è un problema che sconfiggerà l’umanità o si unirà ed eleverà l’umanità. La decisione non spetta solo ai governi o alle grandi istituzioni. Lo è con ogni singola persona. Ogni persona deve scegliere se lottare, competere e combattere o se trovare il modo di sostenersi di concerto con gli altri.

È una decisione fondamentale di fronte a circostanze gravi. È la vita. Si può pensare che sia una calamità, ma in realtà si sta tornando a una vita più autentica e radicata e genuina.

Invece di giocare con i vostri piccoli giocattoli tecnologici, invece di perdervi nelle vostre storie d’amore e nei vostri hobby, dovete tornare a vivere, a stare in bilico sulla vita con tutte le sue incertezze, le sue opportunità e i suoi pericoli. Non pensate che tutto si risolverà in modo appropriato, perché tutto si risolverà, ma sarà un disastro per tante persone.

Avete tempo per riconsiderare la vostra vita, per acquisire un maggior grado di saggezza e di discernimento, ma non avete molto tempo.

Ecco perché questo Messaggio è così importante. Ecco perché la realtà della Conoscenza è così importante. Ecco perché è così importante guardare lontano nel futuro con occhi limpidi. Ecco perché è così importante fare progetti e preparativi e discernere come sarete in grado di prendervi cura delle altre persone.

Ci saranno persone al di là della vostra famiglia di cui potreste dovervi prendere cura – gli anziani, i bambini senza genitori, i disabili o semplicemente le persone che sono appena cadute in disgrazia di fronte alle grandi ondate di cambiamento. Potreste dovervi prendere cura di alcune di queste persone in una certa misura. Come lo farete e con cosa?

Queste sono cose a cui dovreste pensare ora, prima che le tempeste si scatenino in gran numero. Dovreste costruire la vostra arca prima che arrivino le piogge e non aspettare l’ultimo momento, quando non ci sarà più niente da usare per costruire un’arca.

Questo è il motivo per cui c’è un Nuovo Messaggio di Dio nel mondo, perché l’umanità è impreparata alle conseguenze delle proprie azioni nel mondo – la sua mancanza di preparazione, la sua mancanza di saggezza, la sua mancanza di responsabilità e di responsabilità – i cui risultati stanno ora crescendo e continueranno a crescere, senza sosta, man mano che andrete avanti.

Dio ama l’umanità e non vuole vedere la civiltà umana, che ha impiegato così tanto tempo a costruire, che ha così grandi promesse e grandi qualità – Dio non vuole vedere questo fallimento e collasso. Dio non vuole vedere l’umanità cadere preda di forze dall’esterno che sono qui per approfittare di un’umanità debole e divisa.

Ecco perché c’è un Nuovo Messaggio di Dio nel mondo. Ed è per questo che è qui per avvertirvi delle grandi ondate di cambiamento. È qui per fornire i Passi della Conoscenza e la preparazione che sarà necessaria – la preparazione dentro ogni persona, nel modo in cui si impegna con se stessa, con le altre persone e con il mondo stesso.

Questo richiederà grande forza e coraggio. Ma è in gioco la vostra vita, e quindi dovrebbe esserci una motivazione sufficiente per voi ad avere questa forza e questo coraggio.

E dovete essere molto compassionevoli perché le persone intorno a voi diventeranno sempre più sconvolte e confuse. Si comporteranno in maniera autodistruttiva. Agiranno in modo stupido. E saranno deliranti. Dovete avere grande compassione, perché l’umanità nel suo insieme non è preparata alle Grandi Onde del Cambiamento. Non è preparata per l’Intervento che sta avvenendo nel mondo da parte di razze provenienti da altri mondi. Non è preparata per la vita, per le eventualità.

Dovete vedere la verità di ciò che sta arrivando, e dovete avere la forza, il potere e la motivazione per agire in modo appropriato, saggio, attento, usando la saggezza degli altri per aiutarvi, usando le risorse della vostra comunità, raggiungendo altre persone.

Non si tratta infatti di fare scorte di cibo per il futuro. Questo funzionerà solo temporaneamente. Vi trovate di fronte a una serie molto lunga di circostanze. Dovete riorganizzare la vostra vita, riposizionarvi.

Ecco perché le grandi ondate di cambiamento, anche se disastrose ed estremamente pericolose, possono anche essere redentrici. Richiedono una maggiore onestà, una maggiore capacità e una maggiore responsabilità nelle persone. Questo è redime perché siete venuti al mondo per servire il mondo. Se quel servizio non viene attivato, se non viene realizzato ed espresso, allora state fallendo la vostra missione fondamentale nella vita.

E [anche se] siete ricchi e vivete nello splendore, vi sentirete a disagio, inquieti e ansiosi perché non siete impegnati nella vostra attività superiore nel mondo. Non state soddisfacendo il bisogno dell’anima. Non state trovando ed esprimendo il vostro scopo superiore per il quale siete qui.

Una volta superata la paura e l’ansia, iniziate a vedere che le Grandi Onde del Cambiamento sono collegate a ciò che siete e al motivo per cui siete qui. E questa è una realizzazione molto significativa. Questo presenta un reale cambiamento nel modo in cui vedrete e capirete la grandezza dei vostri tempi e il potere che Dio ha posto in voi – di affrontarli e di servirli e di vivere in essi in modo significativo.