La Torre di Osservazione

Ascolta la Voce della Rivelazione Originale in Inglese:

The Watchtower

Download (clicca il pulsante destro del mouse)

Come rivelato al Messaggero di Dio
Marshall Vian Summers
Il 17 Febbraio, 2009
in Boulder, Colorado

Note riguardo a questa registrazione


Quella che state sentendo in questa registrazione è la voce della Assemblea Angelica che sta parlando tramite il Messaggero Marshall Vian Summers.

Qua, la comunicazione originale di Dio, che esiste al di là delle parole, è tradotta nel linguaggio e nella comprensione umana dall’Assemblea Angelica che veglia sul mondo. Poi l’Assemblea consegna il Messaggio di Dio tramite il Messaggero.

In questo notevole processo, la Voce della Rivelazione sta parlando di nuovo. La Parola e il suono della Voce sono nel mondo. Per la prima volta nella storia, la registrazione dell’originale rivelazione parlata è disponibile affinché voi e il mondo la possiate sentire.

Possiate voi essere i destinatari di questo dono di Rivelazione e possiate essere aperti a ricevere il suo Messaggio unico per voi e per la vostra vita.




Nota per il Lettore:
Questa traduzione è stata fornita a The Society da uno studente del Nuovo Messaggio che si è offerto volontario per tradurre il testo originale in Inglese. Noi rendiamo questa traduzione disponibile al mondo in questa forma iniziale affinché le persone abbiano la possibilità di interagire con una porzione del Nuovo Messaggio nella propria lingua.

È davvero tragico che le persone siano così inconsapevoli di ciò che accade intorno a loro, così preoccupate con i propri pensieri, i propri problemi e le proprie preoccupazioni. È una cosa singolare che la creatura più intelligente debba funzionare in modo così poco intelligente. Perché gli animali nei campi e gli uccelli nell’aria osservano sempre il loro ambiente, controllando sempre come stanno le cose. Naturalmente, devono farlo per sopravvivere. Ma nell’ umanità, così a lungo al riparo nelle nazioni ricche dalle vicissitudini della vita e così dipendente da figure autoritarie per definire la realtà e per fornire isolamento, gran parte di questa abilità e acume naturale si è perso.

Questo non è vivere nella paura. È semplicemente essere consapevoli del proprio ambiente; consapevoli di ciò che accade intorno a voi; consapevoli dei pensieri, dei sentimenti e degli atteggiamenti delle persone con cui collaborate o con cui lavorate; un attento discernimento, un discernimento oggettivo, di ciò che accade intorno a voi.

Questo discernimento è molto importante perché ti dà un’anticipazione dei problemi futuri. Ti dice chi nel tuo ambiente è degno di fiducia e chi nel tuo ambiente è consapevole di se stesso. Diventi consapevole delle dinamiche tra le persone che lavorano insieme. E, cosa più importante, sei in grado di rispondere alla Conoscenza dentro di te mentre percepisci il mondo che ti circonda.

Questo richiede una chiarezza di pensiero, uno stato in cui non si sta costantemente sognando, fantasticando, sperando e cercando di risolvere i problemi nella propria mente. Siete molto presenti alle situazioni in cui vi trovate. Siete molto presenti alle persone con cui vi trovate. Siete attenti all’ambiente.

Questo è particolarmente importante per le persone perché l’ambiente mentale in cui vivete, l’ambiente di pensiero e di influenza, è complesso e ha un grande impatto sulle persone dal punto di vista emotivo, e porta con sé grandi conseguenze nel tipo di esperienza che le persone hanno nella loro vita.

Parte della vostra pratica spirituale è coltivare una torre di osservazione, dalla quale osservare il mondo intorno a voi e le vostre circostanze con grande obiettività – discernendo qualsiasi problema prima che si presenti, discernendo i pericoli prima che si presentino, discernendo la natura e le intenzioni delle persone intorno a voi e se qualcuno di loro ha già scoperto il potere e la presenza della Conoscenza dentro di sé. Questo è un antidoto all’ossessione di sé e davvero all’ossessività di qualsiasi tipo, perché non si può prestare attenzione alla propria esperienza interiore e al mondo che ci circonda ed essere ossessionati da altre cose.

Salire nella vostra torre di osservazione per guardare l’orizzonte del mondo; guardare le vostre circostanze immediate; essere attenti ai pericoli o ai problemi e alle opportunità che si presentano non è qualcosa che si fa una volta ogni tanto. In realtà fa parte della vostra pratica spirituale, qualcosa attorno al quale sviluppate una serie di abilità.

Qui si pratica la calma della mente per essere vigili. Qui invece di giudicare istantaneamente il mondo o di reagire alle situazioni che vi circondano, cominciate a discernere in modo più oggettivo. Controllate le vostre reazioni e i vostri impulsi in modo da diventare consapevoli.

Questo è particolarmente importante ora perché l’umanità sta entrando in tempi in cui l’isolamento per le persone delle nazioni ricche, o per chiunque poteva permettersi tali cose in passato, dovrà ora affrontare un mondo più turbolento e difficile – un mondo di risorse in declino, un mondo di maggiore competizione tra le nazioni, un mondo che avrà molte tensioni e sfide. Non potete perdervi nelle vostre storie d’amore e nelle vostre fantasie e nei vostri sogni ed essere in grado di farcela in un mondo come questo. Così la torre di guardia diventa sempre più importante per voi ora.

Grandi Ondate di cambiamento stanno arrivando nel mondo – tutte convergenti in questo tempo, creando un insieme di correnti e correnti incrociate così complesse e interattive che sarà quasi impossibile per chiunque discernere come andranno le cose. Queste onde sono molto potenti. Possono privarvi del vostro lavoro. Possono privarvi della vostra ricchezza. Possono privarvi delle vostre opportunità. E, in casi estremi, possono anche privarvi della vostra vita.

Essere inconsapevoli di loro, e non prestare loro attenzione, è chiaramente sciocco e poco intelligente. Semplicemente lamentarsi di come stanno le cose o condannare le persone che pensate siano responsabili delle difficoltà del mondo è davvero non essere presenti. Non è uno stato di consapevolezza. Non è uno stato di chiara osservazione. Evitare il mondo, negare ciò che accade intorno a voi, proteggersi o cercare di mantenere vive le vostre fantasie e preoccupazioni, è chiaramente poco intelligente e autodistruttivo.

Guarda nel mondo che ti circonda. Quante persone sono colte alla sprovvista da situazioni che non avevano previsto e per le quali erano impreparate? Guardate nel mondo che vi circonda e vedrete come le persone siano improvvisamente sopraffatte dai cambiamenti nella loro vita economica, dai cambiamenti climatici, dai cambiamenti nel tessuto sociale e politico del mondo in cui vivono.

Se non state guardando, allora la vita continuerà, e vi travolgerà. E poiché siete impreparati e non l’avete previsto, avrà su di voi un grande e spesso devastante impatto.

Il Creatore di tutta la vita vi ha dato una maggiore Intelligenza, il potere e la presenza della Conoscenza dentro di voi – una Mente sotto la mente con cui pensate, una Mente che è saggia e potente, una Mente che non è corrotta dal mondo. Questa Mente è qui per guidarvi, per proteggervi e per condurvi ai vostri maggiori conseguimenti e alle vostre relazioni nella vita.

La conoscenza si esplicherà in questi modi, e voi sentirete il suo impatto e la sua guida, i suoi incoraggiamenti e le sue restrizioni, se siete veramente presenti alla vostra esperienza interiore. Ma se non siete presenti, se siete preoccupati, se siete occupati tutto il tempo, se correte come pazzi, se siete spinti dai bisogni e dalle aspettative degli altri o dalla vostra stessa insicurezza, non sentirete e sperimenterete le espressioni della Conoscenza dentro di voi o anche dentro le altre persone.

In un ambiente sociale, qualcuno può avere un momento di preveggenza in cui vede qualcosa di importante e lo riferisce ai suoi amici o conoscenti, e nessuno vuole veramente ascoltarlo. Nessuno vuole affrontarlo. La gente lo ripudia. Lo negano, oppure lo evita del tutto. Qui si può vedere in così tante circostanze come l’Intelligenza più profonda che ogni individuo possiede sia ostacolata dagli atteggiamenti sociali e dallo stato d’animo generale delle persone che lo circondano.

Qui la gente non vuole parlare di certe cose. Non vogliono pensare a certe cose. Hanno così paura di se stessi e della propria esperienza, e hanno così paura del mondo che vogliono vivere in un piccolo mondo di loro creazione, abbandonandosi ai propri pensieri, alle proprie speranze e alle proprie paure. Vogliono vivere questa piccola vita inondata dal mondo, libera dal mondo e ininterrotta dalla vita. Questo è chiaramente poco intelligente e autodistruttivo, perché voi siete parte della vita. Siete stati mandati nel mondo per partecipare alla vita. E la conoscenza dentro di voi è qui per guidarvi a prendere coscienza della vostra esperienza e del mondo che vi circonda in modo molto profondo.

È così importante uscire dai vostri sogni. E così evidente che qui l’autoinganno delle persone e la realtà della Conoscenza dentro di loro sono in grande contrasto tra loro e si muovono in direzioni estremamente diverse. Qui è così importante uscire dai propri sogni, riconoscere il grado di inconsapevolezza del proprio ambiente, delle persone e della propria esperienza più profonda e vedere che ciò che è veramente la pratica spirituale è il ricongiungimento con il potere della Conoscenza dentro di sé e il ricongiungimento con il mondo che ci circonda.

Ma non potete fare nessuna di queste due cose se la vostra mente è piena di condanna – piena di autocondanna e di condanna degli altri. Chiaramente, non potete fare questo se state semplicemente affidandovi a un’unica idea o a una sola prospettiva o se vi basate sui vostri giudizi nei confronti delle altre persone e sul vostro pensiero prevenuto. Perché con esso non si può guardare, non si può ascoltare, non si può udire, non si può esplorare, non si può penetrare la superficie della vita, perché si sta solo reagendo ad essa in modo automatico e insensato.

Prestare attenzione al vostro ambiente, prestare attenzione alle vostre interazioni con le altre persone e ascoltare la Conoscenza dentro di voi, così come lo fate, rappresenta lo stato d’animo e la neutralità che volete veramente avere. Perché è attraverso questa neutralità che si può cominciare a vedere veramente ciò che sta accadendo, e si può discernere con chi stare e con chi non stare; dove andare, dove non andare; cosa fare, cosa non fare. Potete discernere le vostre azioni e i vostri comportamenti che sono in sintonia con la vostra natura più profonda e quelle azioni e comportamenti che minano o che vanno contro la vostra natura più profonda.

Con questa chiarezza di pensiero, potete vedere ciò che sta arrivando all’orizzonte, e la Conoscenza dentro di voi vi insegnerà come prepararvi alle eventualità. Non sarete improvvisamente sopraffatti da una perdita drammatica o da un cambiamento drammatico. Perché prima che accada qualcosa di significativo, ci sono dei segni, e voi vedrete questi segni e risponderete ad essi con saggezza piuttosto che negarli o dimenticarli o ripudiarli.

Quindi la torre di osservazione è una pratica spirituale, qualcosa che si impara a fare. Si sta seduti in silenzio e si guarda il mondo senza giudizio, senza conclusioni. Si sta seduti in silenzio e si guarda gli altri senza giudizio e senza conclusioni, cercando di sentire l’ambiente mentale, ascoltando la Conoscenza mentre lo si fa.

Qui si ascoltano gli altri, Invece di essere immerso nel tuo dialogo interiore, ascolti per sentire e per sperimentare la loro natura più profonda e la loro vera condizione in questo momento. Qui non li giudichi. Al contrario, li stai riconoscendo. Sei presente a loro. E se questo viene fatto correttamente, imparerai molto su di loro in breve tempo. Proverai anche compassione verso di loro, e li comprenderai e non negherai la loro umanità.

Se le persone si ascoltassero, veramente, invece di limitarsi semplicemente a reagire, si avrebbero molti meno malintesi, molta meno violenza e molti meno conflitti nel mondo oggi. Quindi questa è un’abilità fondamentale. Dovete vedere al di là dei vostri giudizi e delle vostre reazioni. Dovete ottenere un maggiore controllo sulla vostra mente, o non sarete in grado di vedere, sentire e conoscere la verità su nulla.

Una delle grandi verità che dovete cominciare a considerare è che ciò che siete non è la vostra mente. Chi siete non sono i vostri pensieri e le vostre convinzioni e la parata di fantasie e idee che attraversano costantemente la vostra mente. Questa è solo la mente che riflette tutte le cose che assorbe dal mondo che la circonda e i suoi propri giudizi, le sue decisioni cieche, i suoi pregiudizi, le sue paure, le sue fantasie e i suoi desideri.

Nella pratica dell’immobilità nello studio di Passi verso La Conoscenza, impari a vedere quanto i tuoi pensieri non riflettono realmente la tua natura più profonda, quanto sei influenzato dalle opinioni degli altri, quanto il tuo pensiero è irrazionale, quanto i tuoi pensieri sono realmente scollegati, quanto sei prevenuto, quanto sei insensibile al tuo ambiente e che ti mancano così tanti indizi e segni dal mondo che ti circonda perché la tua mente è preoccupata e non è presente.

Qui scopri che ti mancano le cose più grandi della vita. Vi manca l’esperienza dell’affinità con gli altri. Vi manca l’apprezzamento della bellezza nel vostro ambiente. Vi manca l’esperienza della gratitudine per tutte le cose che avete e per tutte le cose che lavorano per voi in questo momento. Vi manca il contatto con le persone. Vi mancano le opportunità. Vi sfuggono i segni di rischio o di pericolo.

C’è una torre di guardia dentro di voi, ma non c’è nessuno. È vuota. Non c’è nessuno a guardia delle porte della vostra mente e del vostro cuore. Le Grandi Onde stanno arrivando, ma non c’è nessuno che le osservi, che le consideri e che si prepari ad accoglierle.

Questo sta davvero venendo a patti con la tua esperienza e la tua mancanza di risposta, o di responsabilità, nei confronti del mondo che ti circonda. La responsabilità è la capacità di rispondere, e questa risposta non deve essere tanto agli eventi finali quanto a tutto ciò che porterà ad essi.

Non si scopre un bel giorno che si è sposati con la persona sbagliata. Non si scopre un giorno che il proprio lavoro e la propria carriera non rappresentano veramente chi si è e cosa si è venuti a fare. Non vi svegliate un giorno e scoprite che il cambiamento economico vi ha impoverito e vi ha messo in una posizione di impoverimento. Non vi svegliate un giorno per scoprire che il vostro corpo è malato. Non vi svegliate un giorno per ritrovarvi abbandonati da qualcuno su cui pensavate di poter contare davvero.

Dov’eri durante il processo che ha portato a tutti questi eventi? Dov’eri quando ti sono stati mostrati tutti i segni di questi eventi e di queste eventualità? Dov’era la tua mente? Dov’era la tua attenzione? Che cosa stavi facendo per non vedere e non rispondere a tutti gli indicatori che ti mostravano ciò che stava arrivando – avvisandoti, allertandoti, preparandoti e così via?

La gente ama lamentarsi di come stanno le cose e dare la colpa a tutti, ma dove sono nel loro rispondere al mondo? Riescono a vedere le opportunità nelle avversità? Possono vedere le avversità nelle opportunità? Sono davvero in grado di guardare? Stanno prestando attenzione? Rispondono alla Conoscenza dentro di loro? O sono semplicemente ossessionati e preoccupati, ignari di ciò che accade dentro di loro e intorno a loro, non partecipano realmente alla vita, non sono realmente presenti per gli altri, vivono nel loro piccolo mondo da incubo, sperando che la vita intorno a loro non interferisca con le loro ossessioni?

Questo è il triste stato di tante persone, e tutti ne soffrono in una certa misura. È una sorta di amnesia sociale, in cui le persone dimenticano letteralmente chi sono, cosa sono, dove vanno e cosa fanno. Non prestano attenzione, o prestano attenzione solo a una o due cose trascurando tutto il resto.

Se si prestasse davvero attenzione alla propria esperienza più profonda e a ciò che accade nel proprio ambiente, non si avrebbe il tempo di soffrire. Avreste molto meno tempo per questo. E diventerebbe sempre più difficile per voi commettere un grave errore, perché vedreste i segni e gli indicatori che siete sulla strada sbagliata, o che qualcosa sta per cambiare che influirà su di voi e sul risultato della vostra vita.

La pratica spirituale non è trascendere il mondo. Questa è una parte davvero fondamentale della vostra pratica spirituale. La pratica spirituale non è trascendere il mondo o volteggiare con gli angeli o sperimentare una beatitudine illimitata. La pratica spirituale consiste davvero nell’impegnarsi di nuovo con la Conoscenza dentro di sé, l’Intelligenza più profonda dentro di sé, e nell’impegnarsi veramente con il mondo intorno a sé e con le altre persone.

Qui la pratica spirituale non è una forma di fuga. Non è un’ossessione personale. È la via del ritorno a un vero impegno con se stessi e con il mondo. È la strada per uscire dalla Separazione. È la strada per uscire dall’isolamento. È la strada che porta la tua vita in una vera direzione. È la costruzione della consapevolezza e delle competenze necessarie. Sta sviluppando nuove abitudini di pensiero e di osservazione. E vi sta dando la forza di superare le vostre tendenze del passato, molte delle quali sono state semplicemente ereditate dalla cultura che vi circonda.
Si può praticare lo stare nella torre di osservazione in così tante situazioni:
Aspettando un autobus, stando seduti lì, essendo presenti al mondo.
In qualsiasi stanza piena di persone, controllando l’ambiente mentale.
In ogni conversazione, ascoltando attentamente gli altri mentre si ascolta la Conoscenza dentro di sé.
Ricevere notizie dal mondo e considerando cosa significano realmente.
Guardando alcuni indicatori chiave del mondo di fronte alle Grandi Onde del cambiamento.
Guardando il prezzo e la disponibilità di cibo.
Osservando la disponibilità di acqua e il problema della siccità.
Osservando gli indicatori di un cambiamento climatico e di un mondo che si riscalda.
Osservando l’economia per vedere quanto sia realmente stabile o instabile.
Osservando il meteo e le circostanze mutevoli della vostra vita.
Osservando le azioni delle altre persone per imparare dai loro successi e dai loro errori.
Essendo presente alla bellezza della vita che vi circonda, alla meraviglia della tua esistenza e alle innumerevoli cose della tua vita che ti sostengono e che sono benefiche per voi.

Come si può essere immersi nella depressione o nella sofferenza quando si presta così tanta attenzione a tutte queste cose, quando si esercita l’osservazione e la chiarezza della mente? Chiaramente, qui avete guadagnato abbastanza forza per controllare le vostre tendenze autodistruttive, per controllare il vostro desiderio di negazione e di evitare, per scegliere di nuovo come rispondere al mondo, invece di essere semplicemente schiavi delle vostre reazioni e del vostro precedente pensiero e condizionamento sociale.

Questo essere presente richiede di guardare e ascoltare e osservare – senza giudizio, senza preferenze, senza cercare di far apparire le cose come si vuole che siano, senza cercare di concentrarsi semplicemente su un solo aspetto della vita, senza evitare nulla e senza negare nulla. Solo essere presenti.

Per amare un altro, bisogna essere presenti. Per amare il mondo, devi essere presente al mondo. Per amare e conoscere se stessi, bisogna essere presenti a se stessi.

Più si acquisisce questa consapevolezza e questo insieme di abilità, più si vede che le persone intorno sembrano dormire. Si muovono con gli occhi aperti, ma non sono realmente presenti al mondo o a se stessi. Sembrano molto insensibili a tutti i segni che il mondo sta fornendo. Sembrano davvero inconsapevoli della loro situazione e del grande prezzo che stanno pagando per tante cose che non li aiutano.

Ricchi o poveri, lo si vede nelle persone. Qui la bellezza, la ricchezza e il fascino non sono visti come un vero vantaggio, a meno che una persona non sia realmente presente e chiara di mente e collegata alla Conoscenza dentro di sé. Qui tutti i vantaggi che le persone stanno lottando per avere e difendere sembrano avere molto meno valore, se ne hanno uno.

Perché se vi state perdendo tutta la bellezza della vita, tutti gli indicatori della vita, tutti i segni della vita, tutte le opportunità della vita, qual è il valore della bellezza, della ricchezza e del fascino? Se queste cose stanno sostituendo la vostra capacità di unirvi veramente con un’altra persona, o di rispondere al potere e alla presenza della Conoscenza dentro di voi, che valore hanno queste cose? Eppure le persone ne sono ipnotizzate. Passano tutta la vita cercando di acquisire queste cose, cercando di dimostrare le cose a se stessi, cercando di realizzare le loro idee e le loro fantasie, cercando di ottenere l’accettazione di qualche altra persona che ammirano.

Una delle pratiche di Passi verso La Conoscenza – proprio all’inizio dello studio di Passi verso La Conoscenza – pone la questione fondamentale, il problema fondamentale della consapevolezza umana. Essa afferma: “La conoscenza è con me, ma dove sono? La conoscenza è con me, ma dove sono io? La conoscenza è viva, pienamente presente in voi, ma non la sperimentate. Allora dove siete? La vita è presente intorno a voi, ma se non la sperimentate, dove siete? Le persone ti comunicano a ogni tipo di livelli differenti, ma se non riuscite a sentirle, allora dov’è la vostra mente? Dov’è la vostra attenzione? Dov’è la vostra consapevolezza?

Se non potete essere presenti alla vita, agli altri o a voi stessi, l’unica situazione in cui potete essere, è quella in cui siete persi da qualche parte nei vostri pensieri, nascosti dietro le vostre autodifese, sepolti dai vostri sentimenti e dalle vostre emozioni soppresse, sepolti nelle vostre reazioni al passato. In sostanza, se non potete essere presenti a voi stessi, agli altri o alla vita, significa che siete presi dai vostri pensieri e dalla vostra stessa condizione.

Qui è davvero necessario liberarsi. È davvero necessario iniziare ad esplorare i propri sentimenti. Se non si riesce a sentire la rabbia, allora non si sentirà l’amore. Se non si può provare tristezza, come si può provare affinità con qualcuno? Se siete soffocati a causa della rimozione di queste cose, allora la vostra mente sarà poco chiara, i vostri sensi si offuscheranno e la vostra espressione sarà repressa.

Diventando consapevoli della propria esperienza, si inizia a fare questa esperienza, e parte di essa sono semplicemente residui di rimpianti passati, amori falliti, incapacità di comunicare, aspettative fallite, delusioni, arrabbiature con le persone, problemi con le persone – solo residui del passato che ti soffocano, che riempiono la tua mente, che sostengono la tua mente.

Nello studio dei Passi verso la Conoscenza, queste cose cominciano ora a fluire nella vostra consapevolezza. Non le sopprimete più. Forse si tratta solo di sperimentare tutte queste cose in modo da non averne così paura e non fuggire più da esse. Forse ci sono persone con cui dovete comunicare per cercare di risolvere vecchi malintesi. Forse l’amore che non avete potuto esprimere o sperimentare con la vostra famiglia o con i vostri genitori deve ora essere esaminato in modo da comprendere la situazione in modo più chiaro e più oggettivo.

Questo fa parte della riconciliazione che deve avvenire, fa parte della pulizia e della chiarificazione di vecchie emozioni negative, fa parte del risanamento della vostra mente. Ciò che prima vi opprimeva, ora viene sostituito dalla capacità di discernere la vostra esperienza e di determinare come volete comunicare con le persone. Prima eri troppo oppresso per avere questa libertà di scelta, ma ora sei in grado di esercitarla più liberamente. L’autostima ritorna ora in voi. L’apprezzamento per la vostra vita, anche per i vostri errori, ritorna a voi, poiché siete in grado di ottenere un valore e una saggezza maggiori da queste esperienze. Invece di fuggire da te stesso o di evitare te stesso, stai aprendo le porte del tuo mondo interiore, facendo uscire tutti i demoni, facendo uscire tutte le tenebre, accendendo le luci nei recessi oscuri della tua mente.

Qui non state correndo in giro, riempiendo ogni momento di stimoli e attività. Non lo state facendo neanche in nome di esigenze pratiche. State creando abbastanza tempo e spazio nella vostra vita per cominciare a rivalutare la vostra esperienza, a rivalutare le vostre circostanze, a rivalutare i vostri impegni con gli altri e le vostre relazioni, a rivalutare le vostre tendenze e a rivalutare i vostri punti di forza e le vostre debolezze e quegli atteggiamenti che potreste avere ancora che lavorano contro di voi. Qui avete l’opportunità di diventare più obiettivi riguardo al vostro condizionamento sociale e quale parte di quel condizionamento volete mantenere e quale parte volete cambiare o eliminare.

Ma non potete fare nessuna di queste cose se andate in giro tutto il tempo, con la televisione a tutto volume e la radio a tutto volume e la vostra mente impegnata in un chiacchiericcio insensato, senza fine, parlando di cose di poca o nessuna importanza. Non potete fare queste cose se la vostra mente è ossessionata da qualche interesse o hobby. Non potete fare queste cose se non riuscite ad affrontare la vostra condizione attuale, che per molte persone è molto più dannosa di quanto siano disposte ad ammettere.

La Torre di Osservazione: guardare dentro di sé e scrutare il proprio mondo interiore. Tutto questo viene dal guardare, guardare e ascoltare: la Torre di Osservazione. La Torre di Osservazione: guardare dentro di sé e scrutare il proprio mondo interiore. La Torre di Osservazione: guardare verso l’esterno e scrutare il proprio ambiente e discernere ciò che si sta avvicinando all’orizzonte. Con il tempo, man mano che svilupperete questa consapevolezza, questa focalizzazione e queste capacità, la vostra mente diventerà il meraviglioso veicolo di comunicazione che è in realtà. Vedrete che ciò che siete è al di là della mente, al di là della portata e del regno dell’intelletto, qualcosa che non può essere definito facilmente o riducibile a una semplice definizione. E vedrete che la vostra vita è piena di mistero e piena di meraviglia.

Qui imparerete ad essere grati anche per i vostri errori, perché vi insegneranno e vi daranno i doni della saggezza. Qui guarderete agli errori degli altri, che fino ad ora avete condannato e a cui finora avete reagito. Ora li guardate con una consapevolezza diversa, per vedere come vi insegnano la saggezza e vi mostrano le conseguenze di vivere senza conoscenza o di cercare di vivere le vostre fantasie e le vostre ricerche senza chiarezza e consapevolezza.

Qui si comincia a vivere un tipo di vita molto diverso: una vita di impegno, una vita di chiarezza, una vita in cui si percepisce il movimento della Conoscenza dentro di sé e il movimento della vita intorno a sé. Qui vi mettete nella posizione di ottenere il massimo valore dalla guida, dalla protezione e dalla saggezza della Conoscenza. Essa diventa ora la vostra guida e la vostra bussola e sostituisce la paura, l’ansia, la negazione e il rifiuto di se stessi che prima vi dominavano. Qui emergete dall’isolamento del vostro stesso pensiero e siete in grado di acquisire la forza e il coraggio di affrontare direttamente la vita per considerare qualsiasi cosa stia emergendo all’orizzonte, per quanto difficile possa sembrare; per diventare veramente onesti con voi stessi riguardo a dove siete nella vita, con chi siete e cosa state facendo, non volendo ora sprecare questa preziosa opportunità di essere nel mondo per un’applicazione sbagliata di qualsiasi tipo.

Questo è molto importante, sapete. Questo è ciò che dà alla vostra mente chiarezza e potere. Questo è ciò che permette alla Conoscenza di risplendere.

È una cosa molto interessante, sapete, se siete in grado di sedervi con chiunque sia veramente saggio, vedrete che è sempre in ascolto e osserva. Stanno prestando la massima attenzione. Tutti gli altri stanno chiacchierando, correndo insensatamente, stupidamente, senza alcuna consapevolezza di sé.

L’uomo o la donna saggio guarda e ascolta, ma l’uomo o la donna saggio guarda e ascolta e presta attenzione. Sono consapevoli della loro esperienza interiore. Sono consapevoli del loro ambiente. Sono consapevoli della persona con la quale stanno parlando. Sono veramente impegnati a stare qui nel mondo in questo momento. E stanno sperimentando una qualità di vita che sfugge a tutti gli altri. Evitano gli errori e i pericoli, a differenza di tutti gli altri. E sono capaci di impegnarsi pienamente con le persone e di sperimentare una profondità di relazione che sfugge a tutti gli altri. Guardano il mondo per vedere dove devono andare e cosa devono fare, con una libertà interiore sconosciuta a tutti gli altri.

Questa è la differenza che farà tutta la differenza per te e per gli altri. Questo è il dono di fare i Passi verso la Conoscenza. Questo è l’insegnamento della Nuova Rivelazione di Dio per il mondo. Alcune di queste pratiche sono antiche. Alcune sono nuove. Ma il Nuovo Messaggio mette tutto insieme e gli dà grande coerenza, grande chiarezza e semplicità e grande applicazione per la vostra vita.

Perché voi siete stati mandati nel mondo per contribuire al mondo, in modi specifici, di concerto con alcuni individui. Per trovare questo, dovete recuperare la vostra vita. Dovete costruire il vostro legame con la Conoscenza. Dovete rivalutare dove vi trovate e imparare come ci siete arrivati. Dovete permettere alla Conoscenza di riorganizzare e riorientare la vostra vita in modo che possa riflettere la vostra natura più profonda e il vostro più grande scopo di venire al mondo in questo momento.