Ascolta la Voce della Rivelazione Originale in Inglese:

Personal Revelation

Download (clicca il pulsante destro del mouse)

Come rivelato al Messaggero di Dio
Marshall Vian Summers
Il 31 Ottobre, 2018
in Boulder, Colorado

Note riguardo a questa registrazione

Quella che state sentendo in questa registrazione è la voce della Assemblea Angelica che sta parlando tramite il Messaggero Marshall Vian Summers.

Qua, la comunicazione originale di Dio, che esiste al di là delle parole, è tradotta nel linguaggio e nella comprensione umana dall’Assemblea Angelica che veglia sul mondo. Poi l’Assemblea consegna il Messaggio di Dio tramite il Messaggero.

In questo notevole processo, la Voce della Rivelazione sta parlando di nuovo. La Parola e il suono della Voce sono nel mondo. Per la prima volta nella storia, la registrazione dell’originale rivelazione parlata è disponibile affinché voi e il mondo la possiate sentire.

Possiate voi essere i destinatari di questo dono di Rivelazione e possiate essere aperti a ricevere il suo Messaggio unico per voi e per la vostra vita.

Nota per il Lettore:
Questa traduzione è stata fornita a The Society da uno studente del Nuovo Messaggio che si è offerto volontario per tradurre il testo originale in Inglese. Noi rendiamo questa traduzione disponibile al mondo in questa forma iniziale affinché le persone abbiano la possibilità di interagire con una porzione del Nuovo Messaggio nella propria lingua.

È importante capire che in qualsiasi momento nel mondo alcune persone sono chiamate. Questa chiamata viene sia dall’interno che dall’esterno. È una chiamata che riverbera nel mondo e nel loro Essere interiore. Ma è una chiamata che solo loro possono sentire unitamente forse a un’altra persona che è lì per assisterli o per sostenerli nella loro Rivelazione personale.

La gente pensa alla Rivelazione in termini del mondo intero o di una nazione di persone, ma ci deve essere davvero una rivelazione personale, e questa rivelazione è il risultato di molti passi e molte fasi. Non è qualcosa che si può controllare. Non puoi obbligarti ad avere questa rivelazione perché comporta il contatto con i Poteri Spirituali intorno a te e con la Volontà del Creatore.

Perciò, attraverso un’ardua pratica spirituale o attraverso un’intensa affermazione personale, non potete far sì che questa rivelazione avvenga. Se la vostra pratica spirituale è efficace, tuttavia, essa affretterà e accelererà il momento in cui questa rivelazione arriverà. Ma il giorno e l’ora sono ancora al di là di voi. Non è qualcosa che voi controllate. Non è una vostra creazione personale. Fa parte della Creazione stessa.

Tutti nel mondo sono stati mandati qui per uno scopo, per servire in qualche modo e in qualche capacità che sono unici. Ognuno ha la possibilità di sperimentare una rivelazione personale, anche se molti non raggiungeranno mai questo punto del loro sviluppo.

Ma in questo momento, alcune persone sono state chiamate. Sono gli eletti. Sono coloro che hanno fatto abbastanza passi nella vita per raggiungere la prossimità di una rivelazione personale—attraverso i propri successi e fallimenti, attraverso le proprie delusioni e disillusioni, attraverso la propria concentrazione, che può portarli verso questa grande soglia dentro se stessi.

Gli eletti devono rispondere. Hanno fatto abbastanza strada ora per arrivare dove la Rivelazione sta risuonando per loro. La sentiranno dentro di loro, e la chiamata verrà dall’aldilà. Il tempo e il luogo sono importanti. Le interazioni con gli individui che sono significativi qui sono molto importanti. È come se l’ora e il momento siano stati preparati per molto tempo. In circostanze molto sottili, la chiamata suona.

Vedete, se sentite questa chiamata, è perché il vostro tempo è arrivato. È il momento che inizi la vostra rivelazione personale. Forse vi sentite pronti. Forse non vi sentite pronti. Forse le date il benvenuto. Forse vi spaventa. Forse potete accettarla. Forse non è possibile. Ma è giunto il momento della vostra rivelazione.

Nel tuo cuore, sai che questo è vero. A un livello più profondo dentro di te—a livello di Conoscenza, la Mente più profonda—tutto è noto ed è stato anticipato. Hai raggiunto una soglia importante, e ora la devi attraversare.

Vivi in un mondo affollato, caotico, pieno di tensione e rumore, circondato da persone tristi e aggravate, deluse e scoraggiate. Ricco o povero, ti trovi di fronte ad un mondo che non riconosce il significato di questa rivelazione e che non conferma l’esperienza più profonda che stai vivendo. Perché ci sono solo alcuni individui che possono farlo per te.

Se non hai raggiunto questo punto di rivelazione, allora è importante fare i Passi verso la Conoscenza, preparare la mente, semplificare la vita e rivalutare le tue relazioni e le tue attività, i tuoi impegni e i tuoi obblighi.

Perché la rivelazione non arriva per caso. E se l’ora e il momento si avvicinano e non siete pronti, l’attivazione non si verificherà, e sentirete una grande confusione e delusione.

La vostra rivelazione è coordinata con gli eventi del mondo, con lo sviluppo degli altri e con i bisogni della famiglia umana. Questo avviene al di là del regno della comprensione da parte vostra. Non potete nemmeno immaginarlo, è così lontano. Ecco perché la preparazione è così essenziale, vedete.

Perché se la tua ora arriva e non sei pronto, ti sarai perso il momento più importante della tua vita, la più grande opportunità della tua vita, il più grande punto di svolta della tua vita. Verrà. Resterà con voi. E passerà. E potrebbe non arrivare di nuovo per molto tempo.

Quando tutte le condizioni per la vostra rivelazione sono stabilite, quando coloro che sono lì per sostenervi sono attivati, l’opportunità per il vostro contributo unico da dare è pronta e in vista e può essere individuata. Al di là di questo tempo di riconoscimento, tutte queste cose svaniscono, vanno fuori fuoco, e non le si può riavere fino ad un certo punto futuro in cui le condizioni sono riallineate e la chiamata può suonare di nuovo per voi. Ma questo può essere anni e decenni di distanza, e se siete più anziani nella vita, potrebbe non arrivare di nuovo per voi.

Molte persone hanno mancato una o due soglie di risveglio. Ora tutto quello che possono fare per affermare il potere dello Spirito e il loro scopo più grande è contribuire, condividere le loro risorse—la loro ricchezza, il loro tempo e la loro energia—per sostenere l’emergere della Conoscenza negli altri.

La gente non si rende conto di quanto siano preziosi questi tempi. Loro suppongono che l’opportunità sia sempre presente, sempre in attesa, sempre a loro disposizione. Così si prendono il loro tempo. Sono casuali. La loro pratica spirituale, se ne hanno una, è svogliata e intermittente.

Non vedono che sono stati selezionati, e che il tempo della loro rivelazione sta arrivando. Perché pensano che sia sempre disponibile. Non si rendono conto che verrà. Passerà. E potrebbe non sorgere mai più in questa vita.

La gente pensa in questo modo perché sta funzionando da una posizione di Separazione, dove pensa che tutto sia centrato su di loro. Non si rendono conto che la loro rivelazione è una coordinazione con altre menti, con grandi eventi e con la Potenza Spirituale nell’universo. Non si rendono conto di quanto loro stessi debbano prepararsi e di come il tempo, il luogo e le persone a cui sono associati siano di importanza critica.

Se vi trovate nel posto sbagliato con le persone sbagliate, la transizione del potere può non avvenire perché la rivelazione è un trasferimento di potere—dal Divino attraverso l’individuo—sotto forma di un contributo al mondo che siete progettati per dare in un certo momento e luogo insieme a certe persone.

Questo è il motivo per cui questo processo è così misterioso, vedete. Non è possibile calcolarlo. Non puoi tracciare un percorso. Non puoi invocare il momento o il tempo perché non conosci tutte le sfaccettature che sono coinvolte in questo trasferimento di potere.

Alcune persone credono che la rivelazione sia parte di un intenso sforzo spirituale e che da sola sarà sufficiente. Ma non è così, vedete.

Si può tentare di prepararsi adeguatamente, ma questo è solo una parte dell’equazione. Le circostanze devono essere giuste. Il posto deve essere quello giusto. La vostra posizione nella vostra vita deve essere giusta. Devi essere pronto a staccarti dalla tua esistenza precedente in larga misura.

Devi essere pronto a rinunciare alla tua idea di te stesso, alla tua auto-condannazione, alle tue idee autolimitanti e a molte delle tue associazioni personali, altrimenti non puoi andare avanti attraverso la rivelazione.

La rivelazione non è solo un momento di risveglio. È un completo trasferimento di potere e autorità dentro di te dalla tua mente—la tua mente superficiale con la quale pensi, quella che è condizionata e controllata dal mondo—ad una Mente più profonda dentro di te che è libera da queste restrizioni.

Ma non è solo un processo interno. È il ri-orientamento della tua vita, un ri-orientamento delle tue capacità, la scomparsa di idee e dedizioni precedenti e l’ingresso in una nuova arena e fase della vita.

È come se nascessi di nuovo. Anche se alcune tue alleanze chiave possono passare attraverso questa fase con te, la tua esperienza di loro cambierà. Ora sei governato da un potere e una forza maggiori—non solo la tua volontà personale, le paure e le ambizioni, i tuoi condizionamenti sociali e le opinioni degli altri. Sei guidato principalmente, ma solo con intermittenza, da un potere superiore dentro di te, perché la rivelazione deve continuare da questo punto in avanti.

Qui le tue idee e le tue convinzioni sulla spiritualità e su Dio e la vita sono solo secondarie rispetto al significato della tua pratica spirituale e della tua auto-applicazione. È quello che fai, non quello che pensi qui, che è la cosa più importante. Perché ciò che fai rappresenta ciò che pensi veramente, ciò da cui sei veramente motivato e ciò che stai cercando di trovare.

In questo momento, alcune persone sono elette. Non importa se non è eletto nessun altro. È importante che queste persone siano elette, che tu sia eletto. Non preoccuparti per il tuo amico, il tuo coniuge, i tuoi figli o i tuoi genitori. Sei tu che devi rispondere. È il tuo rapporto con Dio che si sta attivando.

Qui devi spianare la strada. Qui devi preparare un posto in te stesso affinché la rivelazione avvenga e continui a verificarsi. Qui devi portare la tua pratica spirituale in primo piano nella tua vita. Qui devi portare il tuo rapporto con la Conoscenza, la Mente più profonda che Dio ha creato in te, ad essere la tua guida e conforto primario, la tua responsabilità primaria, la tua associazione primaria.

Avrai ancora rapporti con gli altri, ma l’enfasi dentro di te si sposterà drasticamente. Questo cambiamento avverrà in diverse fasi una volta che la rivelazione sarà iniziata. Non accade tutto in una volta sola.

Molte persone esiteranno nel processo di rivelazione. Si spaventeranno e crolleranno. Cercheranno di scappare quando in realtà stanno solo scappando da se stesse e dalla verità della loro vita. Stanno scappando da Dio.

E come si può fuggire da Dio se non coinvolgendosi in ossessioni e dipendenze? Ci sono persone dipendenti da sostanze, che sono entrate in quella fase perché hanno fallito un passo nel processo della loro rivelazione.

Una volta che la rivelazione inizia, non c’è alcuna garanzia che l’individuo la completi con successo e passi attraverso le sue numerose fasi. La svolta di una vita verso Dio non è improvvisa e immediata. È graduale. Ma una volta che inizia, deve completarsi, o la persona sarà devastata dal fallimento e dalla confusione. Quindi, questo non deve essere considerato alla leggera o intrapreso alla leggera.

Se siete stati eletti, siete stati eletti da Dio per passare attraverso questo processo di rivelazione, che è una forma avanzata di preparazione. Devi passare attraverso l’incertezza, perché non capisci cosa sta succedendo alla tua vita. Le tue idee e le tue convinzioni non possono renderne conto. È come se tu stessi attraversando un lungo tunnel o passaggio, nascendo in un mondo diverso, una diversa consapevolezza, un’esperienza più abissale e profonda che trascende e supera le tue precedenti esperienze. Hai iniziato un processo che deve essere completato, perché il fallimento qui produrrà una forma di sofferenza che nulla può placare.

Questo è dove il tuo impegno deve diventare reale e potente e non compromesso da nessuna persona, luogo o cosa. È come se stessi passando su un grande ponte sospeso su un grande abisso e devi andare fino in fondo. Anche se il ponte sembra sgangherato e instabile, se continui, ti porterà oltre. Ma non puoi guardare indietro. E non puoi guardare in basso. Devi procedere. Questo è essenziale.

Il fallimento qui può avvenire in molte fasi diverse. Puoi non riuscire a prepararti per la tua rivelazione. Puoi non intraprendere la tua rivelazione. E puoi non riuscire a realizzare la tua rivelazione, che è il fallimento nel contribuire con i doni che emergeranno naturalmente e che sono sempre stati lì per te.

Il fallimento è sempre un ritiro nella fantasia, nel romanticismo, nell’ossessione, un ritiro in uno stato di separazione, un ritiro nel passato o nella tua immaginazione del passato. La persona sbagliata, l’impegno sbagliato, un’ossessione—ognuna di queste cose può portarti fuori rotta mentre stai intraprendendo questo delicato e preciso processo di rivelazione.

Ti puoi chiedere: “Sono già in questo processo di rivelazione? Questo è importante, perché non si dovrebbe presumere di esserlo.

Se hai raggiunto un punto in cui non puoi tornare alla tua vita precedente, non puoi tornare alle tue relazioni precedenti, non puoi tornare al tuo precedente modo di vivere, di pensare e di associarti con gli altri, e questo riconoscimento è completo, e senti un potere che ti spinge verso l’ignoto, verso un nuovo territorio, allora è probabile che tu abbia iniziato il processo di rivelazione.

È solo il potere della Conoscenza dentro di te che ti spinge in avanti che riconoscerai con certezza perché le soglie sono invisibili. Le attraversi, e poi la tua esperienza comincia a cambiare a un livello fondamentale. Ci possono essere grandi momenti di illuminazione, ma questi di per sé sono i segni che hai voltato un angolo o sei in procinto di svoltare.

Quindi, non dare per scontato che “Sì, sono in questo processo di rivelazione” perché probabilmente non lo sei. Stai pensando di esserci solo perché l’idea ti attrae, o forse convalida il cambiamento che hai fatto nelle tue circostanze esterne.

Ma la rivelazione è un profondo cambiamento interno, un cambiamento così sostanziale che altera il tuo rapporto con tutti e con tutto. E sta accadendo al di là del regno e della portata dell’intelletto.

È misterioso. Ha un potere diverso da qualsiasi altra cosa al mondo. Parla e riecheggia attraverso i corridoi della tua Mente Antica. È diverso da qualsiasi altra esperienza che si può avere nella vita.

Non è inebriante. Non è euforico. È profondo e fondato, reale ed essenziale, come se qualcosa in te fosse stato risvegliato—un potere che conosci appena, un potere di cui non hai ancora imparato a fidarti, un potere che non puoi controllare.

È stato risvegliato da Dio. È stato risvegliato perché le circostanze del mondo lo richiedono ora. È stato risvegliato, e ti devi risvegliare con lui.

La cosa da fare ora è prepararti a compiere i Passi verso la Conoscenza, costruire la tua connessione con la Mente più profonda, sospendere le tue convinzioni e ipotesi, guardare la vita e imparare a mantenere la mente ferma, rinunciare alla condanna degli altri e del mondo, rinunciare alle supposizioni sulle cose di cui sai poco e perdonare le tue delusioni del passato e coloro che senti che ti abbiano ferito o danneggiato. Lo fai perché ti libera la mente e ti permette di essere nel momento, pienamente presente.

Ti stai muovendo verso la rivelazione, ogni ora di ogni giorno. È qui che la Conoscenza ti sta portando. È qui che devi andare.

Naturalmente, hai fatto altri progetti, e vivi una vita secondo questi progetti e obiettivi, e stai subendo il caos della vita quotidiana. Ma è qui che La Conoscenza ti sta portando, vedi.

A prescindere da ciò che pensi di te stesso o da come consideri la tua vita o da dove ti trovi geograficamente o dalla tua posizione sociale o dalle tue condizioni finanziarie, La Conoscenza ti sta portando verso la rivelazione perché è solo la rivelazione che permetterà di realizzare la vera promessa della tua vita. I tuoi piani e schemi non riusciranno mai a realizzare ciò che solo Dio può realizzare attraverso te e con te.

Nella Separazione, tu sogni e hai incubi. E non sai come navigare in un mondo di mutevoli circostanze. Questo è il motivo per cui La Conoscenza ti sta portando alla rivelazione, dove la tua mente è in grado di ricevere la Presenza del Creatore, e può verificarsi un trasferimento di potere dentro di te e attraverso te. È dove si uniscono il tuo piccolo frammento di potere con il grande potere del Creatore per realizzare le cose nel mondo che hai sempre voluto realizzare qui in concerto con certi individui, con certe persone in certi luoghi.

Ma ti devi avvicinare alla rivelazione. Non dare per scontato di essere già lì, ma preparati attivamente. Fai di questo il punto centrale della tua vita, e altre cose cominceranno ad atterrare nel posto giusto per te. Troverai nella Conoscenza una fonte di forza che non potresti trovare altrove.

Questo è il tuo antico accordo con Coloro che ti hanno mandato nel mondo. Questo è il compimento della tua missione nel mondo. Questa è la preparazione per quella missione, al di là di qualsiasi altra preparazione che hai fatto. Trascura questo, e abbandonerai la tua realizzazione in questa vita e il tuo obbligo e accordo con Coloro che ti hanno mandato qui.

Non lo sai ancora con certezza. Ma la Rivelazione ti mostrerà quanto sia realmente vero, eliminando tutto il resto per un momento, in modo che tu possa vedere nella brillantezza dell’illuminazione la tua vera natura e lo scopo per il quale sei nel mondo.

Questo ti sarà mostrato in illuminazione, ma devi comunque intraprendere il processo di rivelazione. Tornerai al mondo cambiato, ma non trasformato. Sarai ancora il tuo vecchio sé, ma con un nuovo sé che comincia ad emergere. È questa emersione che deve essere sostenuta, o tu cadrai di nuovo nell’oscurità della tua immaginazione, nella tua storia oscura, nella confusione e nell’oblio.

Non c’è certezza nel mondo se non la certezza che Dio ha posto in voi. Tutto il resto è soggetto ad avaria e decadenza, a crolli e conflitti. Nient’altro è solido e affidabile.

Quando vedrai questo e lo riconoscerai nel processo di rivelazione, ti mostrerà che la tua vita è stata salvata, che ti è stato inviato un salvagente, e ora devi aggrapparti ad esso e seguirlo e per lui devi riaggiustare la tua vita. Tu lo trovi il coraggio e il potere di fare questo perché la Conoscenza è in te. E tu guadagni fiducia, forza e misericordia per gli altri perché vedi che grande processo è questo.

Possa il potere della rivelazione attirarti, e possa tu avere la saggezza e la visione per prepararti ad esso con vera determinazione. Possa tu avere la saggezza di riconoscere che tutte le altre cose devono accogliere questa rivelazione o scivolare via dalla tua vita. Che questo potere e questa presenza in te emerga. E possa tu riconoscere quando la designazione è avvenuta e rispondere a questo con tutto il tuo cuore e la tua anima.