DSC_0146 copy Marshall Vian Summers ha dedicato i più recenti 34 anni della sua vita a ricevere ed a insegnare quietamente il Nuovo Messaggio da Dio.

Per gran parte dell’anno lui lavora nelle Rocky Mountains degli Stati Uniti d’America dove vive in riservatezza circondato dalla sua famiglia e da stretti compagni.

In rare occasioni Marshall viaggia verso altri luoghi negli Stati Uniti e oltre oceano per portare l’avvertimento, la benedizione e la preparazione che si trovano nell’ambito del Nuovo Messaggio.

I PRIMI ANNI

Marshall fu acceso spiritualmente in giovane età, specialmente attraverso le sue esperienze nella natura. Da giovane, i suoi viaggi nelle terre selvagge del Nord America contribuirono alla sua misteriosa formazione.

Dopo la laurea, lui divenne un insegnante per bambini ciechi. In quel tempo iniziò a sentire ed a fidarsi di una Voce Interiore che lo guidava nel suo lavoro.

Riconosciuto per il suo talento in questo campo, gli venne offerta l’opportunità di fare sì che questo diventasse il lavoro della sua vita. Però la Voce Interiore lo indusse a rifiutare ed a ritornare nella selva per molti mesi. In seguito a questi mesi di presa di coscienza e di rinuncia, lui ritornò nel mondo della gente e della cultura e incominciò a insegnare i principi della Auto-Conoscenza, cosa che fece per sette anni.

Nel 1981, all’età di 32 anni, lui ebbe un incontro diretto con gli Unseen Ones, la Presenza Angelica che lo aveva guidato e preparato tutto il tempo. Questo incontro alterò per sempre il corso della sua vita e lo iniziò ad una più profonda relazione con loro, esigendo che lui cedesse la sua vita a Dio.

Ben presto dopo questo incontro, Marshall sapeva di dover lasciare i suoi studenti e il suo insegnamento, le sue relazioni e la sua casa in città, per tornare a viaggiare. Questo fu per lui un periodo difficile, inesplicabile e solitario. I suoi viaggi lo portarono a ritirarsi nelle selve deserte del Sudovest Americano dove la Presenza Angelica tornò da lui. Così ebbe inizio il lungo, misterioso processo di ricevimento del Nuovo Messaggio di Dio per l’umanità.

UNA LUNGA STRADA

Durante gli anni che seguirono, il ruolo di Marshall di insegnante si dovette evolvere affinché lui, quello destinato a diventare il ricevente del Nuovo Messaggio e il suo Messaggero, fosse pronto. Lui doveva avere abbastanza saggezza di società e abbastanza capacità e integrità in qualità di comunicatore, di insegnante e di persona visionaria e dotata di intuito, per essere in grado di ricevere un Messaggio di questa grandezza, consegnato nel corso di un lunghissimo periodo di tempo. Lui doveva imparare la realtà e la spiritualità della vita intelligente nell’Universo, che nel Nuovo Messaggio è chiamata la Comunità Più Grande. In aggiunta, lui dovette essere in grado di perdurare migliaia di ore di contatto diretto con la Presenza Angelica, ricevendo e registrando il Nuovo Messaggio da Dio. Questo mise enorme pressione su di lui, sia mentalmente che fisicamente. È un processo che pochi al mondo oggi comprendono.

Anche se Marshall Vian Summers fu mandato nel mondo, destinato ad essere il Messaggero, questo lui non lo avrebbe saputo per molti anni. Gli sarebbe rivelato molto dopo, negli stadi più avanzati della ricezione del Nuovo Messaggio stesso. Perché c’è sempre il rischio che il Messaggero fallisca—manomettendo il Messaggio, negando il Messaggio o non essendo in grado di fare i continui sacrifici richiesti al fine di ricevere e presentare il Messaggio. Pertanto, fu necessario che Marshall raggiungesse un livello di maturità e di saggezza individuale al fine di ricevere la missione superiore e l’appello che erano suoi da riconquistare.

OGGI, E IL VIAGGIO DINNANZI

Anche se lui ha portato il peso e la responsabilità di questa Nuova Rivelazione per molti anni, Marshall Vian Summers ha mantenuto la sua umiltà e umanità nel corso del suo lungo e inesplicabile viaggio per portare un Nuovo Messaggio da Dio nel mondo. Nessun messaggero è mai stato capace di fare questo da solo. Così, una sequenza misteriosa di eventi ha portato la gente a lui. La prima a trovarlo ed a unirsi a lui fu sua moglie, che lo supporta sin dal 1983 ed ha fatto i suoi sacrifici personali per assicurare che il Nuovo Messaggio possa essere consegnato. Nel corso degli anni, un piccolo gruppo di individui, uno per uno, hanno seguito un richiamo che in definitiva li ha portati a prendere la loro posizione per supportare questo grande lavoro. Lui fu anche benedetto dall’arrivo di un figlio, che adesso ha deciso di unirsi a lui nella sua missione.

Oggi, dopo anni di quieto lavoro senza riconoscimento dal mondo, è arrivato, per lui e per coloro che sono chiamati ad aiutarlo, il tempo di portare il dono del Nuovo Messaggio all’umanità in questo tempo di grande cambiamento e incertezza.

Leggi la Rivelazione originale: La Storia del Messaggero